In questo articolo si parla di:

Il 19 settembre è stato inaugurato il primo negozio monomarca Under Armour a Milano, in piazza Gae Aulenti, la location milanese per eccellenza legata allo sport e all’activewear. Noi di Running Magazine c’eravamo e abbiamo potuto apprezzare in anteprima il nuovo spazio, che porta il DNA americano del marchio, esteso in 340 mq dove il consumatore si può immergere nel mondo multisport, dalle linee training, al running, dal basket alle proposte kids.

ph credit Comparotto

All’opening erano presenti anche alcuni atleti italiani che il marchio sponsorizza, tra i quali Massimo Ambrosini (ex calciatore), Andrea Santarelli (schermidore), Laura Letrari (nuotatrice), Kam Kader (dunker), Stefano Maniscalco (karateka), Simone Nolasco (ballerino professionista), Giovanni Tocci (tuffatore), Aglaia Pezzato (nuotatrice), Tommaso Sala (sciatore alpino), Simone Ruffini (nuotatore) e Alex Ranghieri (pallavolista). Per evidenziare il target giovane che caratterizza e rappresenta il brand, oltre agli atleti presenti ha preso vita anche il party che ha animato la serata, in cui si è esibito Jay Prince, il rapper londinese in stile “honeyed hip-hop” e in seguito si è svolto uno spettacolo di breakdance.

Fondato nel 1996 da Kevin Plank, Under Armour nasce dall’esigenza dell’ex-giocatore professionista di football di avere un apparel adatto a chi si allena con frequenza. Lavorando nello scantinato di famiglia, Plank crea la prima t-shirt, il prototipo #0037, progettata per mantenere gli atleti asciutti, garantendo traspirabilità e compressione. Con questo negozio Under Armour prende un primo contatto con la città di Milano. Il marchio, che dal 2017 è distribuito in Italia dal gruppo altoatesino Oberalp, ha in programma entro i prossimi 3/5 anni 20 nuove aperture. Il prossimo store infatti sarà inaugurato a Roma e poi sarà la volta di due Outlet Village Franciacorta (Bs) e Valdichiana (Ar).