In questo articolo si parla di:

É stata presentata oggi a Palazzo Marino la diciassettesima edizione di EA7 Emporio Armani Milano Marathon L’evento prenderà il via domenica 2 aprile alle ore 9:30 con partenza e arrivo in corso Venezia, nel cuore di Milano. 

@LaPresse_alcuni momenti della conferenza stampa Milano Marathon 2017

Durante la conferenza stampa è intervenuta Roberta Guaineri, Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano, che ha confermato il pieno sostegno dell’amministrazione al progetto: “Tutte le grandi città hanno la propria maratona e anche Milano ha la sua, si tratta di un evento molto importante anche per i progetti legati alle Onlus e per il fatto che coinvolge tutti gli appassionati di corsa, ad ogni livello. Il giorno della manifestazione sarà un momento di condivisione per tutta la cittadinanza”, ha dichiarato la rappresentante delle istituzioni. L’Assessore ha inoltre ricordato la decisione del Comune di Milano di rendere gratuito il trasporto pubblico il giorno della gara per tutti i partecipanti, come simbolo concreto di accoglienza nei confronti degli atleti.

Questa edizione sta registrando una crescita consistente rispetto allo scorso anno, al momento gli iscritti alla maratona sono 6.309, quasi 12.000 partecipanti alla relay e oltre 7.000 iscritti alla School Marathon. L’obiettivo dell’organizzazione per il futuro è di portare più di 30mila persone per le strade della città. Inoltre è stato superato del 50% quanto raccolto lo scorso anno grazie al Charity Program, grazie all’impegno delle 105 Onlus coinvolte per la staffetta e alle aziende partner.

Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events di RCS Sport e Direttore di Milano Marathon, ha presentato il nuovo percorso, caratterizzato non solo dai luoghi storici che vengono toccati, ma studiato nei dettagli anche dal punto di vista tecnico. Tra le altre novità ci sono i punti di cambio della staffetta più agili e la creazione di un sistema di “gabbie” più strutturato per una partenza più fluida. Inoltre sono aumentati i pacer che permetteranno agli atleti di gareggiare con 13 andature diverse. “Il nostro obiettivo dichiarato è di diventare la maratona più veloce mai corsa sul territorio italiano” – ha dichiarato Trabuio.

@LaPresse_alcuni momenti della conferenza stampa Milano Marathon 2017

Da segnalare anche la nuova ubicazione del Marathon Village. La location del villaggio si sposterà infatti all’interno del MiCo LAB, nel centro congressi più grande d’Europa. Qui sarà possibile per i runner ritirare il pettorale e il pacco gara, che conterrà anche due biglietti omaggio per accedere in anteprima, sabato 1 aprile, all’area Destination Sport della BIT, prestigioso vicino di casa del villaggio maratona.

La maratona sarà anche un piccolo “derby” tra Inter e Milan con Massimo Ambrosini e Francesco Toldo: dopo New York il primo si metterà in gioco con Fondazione Milan correndo i 42 km, mentre il secondo parteciperà alla staffetta insieme ai “colleghi” Chivu, Cordoba e Baresi per sostenere Missione possibile Onlus, partner di Inter Campus. A proposito di grandi campioni, l’olimpionico di Maratona Stefano Baldini sta preparando due runner alla gara, insieme ad Elena Casiraghi dell’Equipe Enervit.

Infine, è stato presentato anche l’interessante progetto “la faccia della maratona” studiato da Almostthere, training partner dell’evento, insieme a Marco Craig. Il celebre fotografo sceglierà 50 partecipanti della competizione milanese e scatterà loro delle foto in prossimità del traguardo della maratona, per immortalare i momenti più emozionanti legati all’arrivo dei runner, siano essi staffettisti o maratoneti.

Milanomarathon.it

@LaPresse_da sinistra in alto Ambrosini, Bellino, Giglio, Toldo, Rossi, Guaineri, Calò, Costanzo, Patriarca, Baldini, Trabuio