In questo articolo si parla di:

La città era già in fermento per la Milano21 Half Marathon in programma per il prossimo 26 novembre e ora che il percorso è stato definito, lo è ancora di più. Si tratta infatti di un tracciato veloce, studiato per essere scorrevole: poche le curve, niente saliscendi. Il passaggio per il Parco Sempione non influisce sulla rapidità della gara: il fondo dello sterrato lo rende ben reattivo ed adatto alla corsa. I 21 km fondono le due anime della città, quella più moderna, con i grattacieli della nuova skyline a far da sfondo all’arco di partenza, e quella più “tradizionale”, rappresentativa del DNA di capitale del fashion, con il passaggio dal quadrilatero della moda. Il percorso da 10 km che si affiancherà alla gara principale verrà invece svelato nelle prossime settimane.

Per permettere a tutti di allenarsi, l’organizzazione ha coinvolto alcuni tra i soggetti più attivi nella promozione del running a Milano. Obiettivo: coinvolgere runner professionisti e amatori e accompagnarli sulla start line di Viale della Liberazione il 26 novembre.
Collaborano le Women in Run, running network al femminile nato su Facebook nel 2014 con l’obiettivo di creare gruppi di allenamento gratuiti in tutta Italia per consentire alle donne di correre all’aperto in totale sicurezza e libertà e gli Urban Runners, che con le loro “UR_training_run” promuovono un approccio alla corsa fatto di motivazione, supporto, emozione.
Anche Canottieri Olona 1894, lo sport club affacciato sul Naviglio Grande ha programmato per l’occasione allenamenti e boot camp guidati da Chiara Nichetti, ex atleta mezzofondista della Nazionale Italiana.
Women in Run, Urban Runners e Canottieri Olona aggiornano sui rispettivi siti e pagine Facebook gli appuntamenti settimanali con le loro “run”.