In questo articolo si parla di:
4 Ottobre 2017

La terza edizione di Ekirun è finalmente pronta. Si terrà infatti domenica 12 novembre la manifestazione sportiva di ispirazione giapponese, presso l’Arena Civica “Gianni Brera”. La staffetta su strada prevede sei frazioni per coprire la distanza della maratona (tre «lunghe» e tre «corte» alternate: 5 km / 10 km / 5 km / 10 km / 5 km / 7,195 km), da correre in squadre da 6 persone, maschili, femminili oppure miste. Il tracciato ad anello si sviluppa all’interno del Parco Sempione, con partenza e arrivo in Arena dove si effettueranno tutti i cambi tramite la cerimonia di passaggio del tasuki, una fascia da indossare a tracolla che costituisce il tipico testimone nelle gare di ekiden.

La partenza, ancora una volta verrà accompagnata da un atmosfera tutta giapponese con le squadre accolte allo start da un gruppo di suonatori taiko, tamburi tradizionali che scandiranno i momenti clou della manifestazione. I premi e i trofei avranno, infine, la forma di origami realizzati a mano, in linea con i valori fondamentali della cultura giapponese, quali solidarietà, spirito di cooperazione, condivisione e divertimento.

La novità di quest’anno è che Ekirun sarà valida come Challenge FIDAL di Corsa su Strada a Staffetta, una sorta di campionato nazionale di società per questa particolare disciplina dell’atletica leggera. Per questo motivo, su richiesta della IAAF, gli organizzatori hanno “spostato” la frazione lunga 7.195 m dall’inizio alla fine della gara, per essere in linea con il regolamento della Federazione.
Accanto alla corsa agonistica vi sarà anche quella non competitiva (necessario certificato medico per attività non agonistica o dichiarazione di possesso della certificazione stessa) declinata nelle categorie Business (squadre di dipendenti della stessa azienda) e Open (per tutti gli altri team).

#RunAsOne