In questo articolo si parla di:

In Italia, ogni anno 98.000 uomini e 127.000 donne muoiono per ictus e infarto. Esercizio fisico, sana alimentazione e controllo del peso rappresentano il primo passo per un’efficace prevenzione delle malattie cardiovascolari. La nuova sfida promossa da Boheringer Ingelheim si propone di coinvolgere enti e cittadini in un percorso sinergico che miri allo sviluppo di un corretto stile di vita, passando innanzitutto attraverso i social media. Con sCorre, la prevenzione cardiovascolare è protagonista di un contest che vede 86 progetti concorrere per l’assegnazione di contributi economici volti alla loro attuazione su tutto il territorio nazionale. Così Sabine Greulich, presidente di Boehringer Ingeleim Italia, riassume il significato dell’iniziativa:

“Siamo da sempre impegnati a tutelare e preservare la salute dei cittadini, non solo con farmaci innovativi frutto di significativi investimenti in ricerca e sviluppo, in particolare in campo metabolico e cardiovascolare, ma anche attraverso un supporto attivo a campagne di sensibilizzazione su importanti temi di salute pubblica, dove la soluzione richiede una strategia congiunta e multidisciplinare. Con questa iniziativa vogliamo contribuire a far sCORRERE in tutta Italia nuove energie e risorse a favore della prevenzione, scendendo in campo accanto a strutture sanitarie, medici, pazienti e cittadini, per fare – insieme – la differenza nel contrastare la mortalità cardiovascolare”

A sottolineare il ruolo di primaria importanza svolto dai media come strumento d’informazione ed educazione, a sostegno dell’iniziativa è stato istituito un premio giornalistico con il patrocinio di Unamsi (Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione).

Fumo, alcol, cibi ricchi di grassi, sedentarietà. Questi i principali fattori di rischio delle malattie cardiovascolari. Allarme che raddoppia nei pazienti affetti da diabete. La prevenzione è oggi l’arma più potente contro ictus e infarti: per questo, a tutte le età è importante seguire innanzitutto una dieta povera di grassi e ricca di fibre, vitamine e sali minerali. Tuttavia, protagonista di ogni percorso di prevenzione cardiovascolare dovrà essere l’esercizio fisico, moderato ma costante, in palestra o all’aria aperta: solo così si potrà ridurre significativamente il rischio di ictus e infarto grazie al controllo dello stress ossidativo, con effetti anti-infiammatori e protettivi a carico del fegato e delle fibre muscolari.

Come partecipare

Pubblicati sul sito www.laprevenzionescorre.it, i progetti potranno essere votati attraverso i social media da cittadini “selezionati”: il voto sarà infatti riservato chi persegue uno stile di vita sano, a partire dall’attività fisica. Per accedere al meccanismo di votazione, l’utente dovrà innanzitutto scattare una foto in cui siano ben visibili il numero di km percorsi camminando, correndo o andando in bici, rilevati attraverso una qualsiasi App o strumento di rilevazione digitale. La foto dovrà essere postata con profilo pubblico sul social preferito – Facebook, Instagram o Twitter – con hashtag #laprevenzionescorre (identificativo dell’iniziativa) e numero del progetto che si intende, specificando #bici o #piedi.