In questo articolo si parla di:

Bergamo si muove, con un’iniziativa che farà camminare i suoi cittadini. Si chiama Moovin’ Bergamo il progetto in partnership con Garmin Italia promosso dal Comune di Bergamo, da ATS Bergamo e dall’Università degli Studi di Bergamo.

L’iniziativa vuole promuovere uno stile di vita attivo e salutare, mettendo “in moto” la cittadinanza, alla luce dei preoccupanti dati rilasciati dal Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute che dicono come solo il 35,5% della popolazione della Lombardia raggiunge il livello soglia di attività fisica quotidiana raccomandato, e ben il 21% può essere definito “sedentario”.

Tra l’8 aprile e il 6 maggio 2018, “Moovin’ Bergamo” diventerà un vero e proprio contest attraverso il quale verranno monitorati e registrati tutti i passi compiuti (e quindi la distanza percorsa) durante la quotidianità dei partecipanti. Saranno coinvolti tutti gli abitanti della provincia ma anche i bergamaschi “fuori sede”. Previa registrazione sul portale dedicato, si potrà partecipare a una vera e propria competizione, sia individuale che all’interno di gruppi. Tutti i partecipanti concorreranno alla realizzazione di un risultato collettivo, raggiunto il quale verrà stanziato un riconoscimento. In questo contesto si inserisce Garmin, che crea strumentazione in grado di stimolare e ispirare le persone a mantenere una vita attiva e salutare, con una partecipazione attiva nello sviluppo del progetto.

Ambassador del progetto Stefano Baldini che dichiara: “Ho sempre creduto nello sport ma ancora di più nella necessità di ‘muoversi’ per raggiungere e mantenere un buon grado di salute, e ritengo che l’iniziativa così configurata sia di grande portata perché vede molti attori lavorare per il bene comune, ovvero il ‘benessere’. E aggiungo che Moovin’ Bergamo potrà essere un progetto pilota da replicare in tante altre città”.

Tutti i dettagli sulle modalità di partecipazione saranno disponibili sul sito Moovinbergamo