In questo articolo si parla di:
26 Marzo 2018

Oltre 60.000 persone hanno invaso le strade della città per correre la 47° edizione della Stramilano.

I primi a partire, da piazza Duomo alle 9.00, sono stati i partecipanti della Stramilano, la più partecipata delle tre gare a cui ha dato il via la madrina Justine Mattera: runner di ogni età e grado di allenamento, correndo o camminando lungo il percorso lineare di 10 km, hanno attraversato il cuore della città fino a tagliare il traguardo posto all’Arena Civica “Gianni Brera”. Fra loro, numerosissimi sono stati i team aziendali, alcuni presenti con oltre 300 partecipanti, e le scolaresche, di cui una con oltre 250 alunni.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, è partita anche la Stramilanina dedicata ai più piccoli. In 8.000 tra bambini e i loro accompagnatori hanno attraversato il centro storico di Milano per 5 Km, sostenuti dal tifo e dall’incoraggiamento dei moltissimi spettatori presenti lungo il percorso.

Alle 10.30, la partenza da piazza Castello della 43° edizione della prestigiosa Stramilano Half Marathon, la mezza maratona cittadina fra le più veloci al mondo, con oltre 7.000 partecipanti. Atleti nazionali e internazionali si sono sfidati tra le strade della città fino a tagliare il traguardo, quest’anno in Piazza Castello.

Tante le associazioni presenti: da Disabili No Limits Onlus dell’atleta paralimpica Giusy Versace fino ad Abio, l’Associazione per i Bambini in Ospedale che quest’anno ha festeggiato 40 anni di attività. Per l’occasione, qualche giorno prima della Stramilano, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala ha incontrato i giovani degenti ospitati presso il reparto di chirurgia pediatrica dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Il primo cittadino e gli organizzatori della manifestazione hanno voluto regalare ai bambini un pomeriggio diverso dal solito donando a ciascuno di loro una sacca della Stramilano. Per sostenerli nelle sfide che quotidianamente si trovano ad affrontare.