In questo articolo si parla di:
Sport e donna: un connubio in costante crescita

Quello dello sport femminile è un settore che sta suscitando sempre maggiore interesse. Non stupisce quindi che la rilevanza del target donna nella sport industry sia in costante crescita ormai da quattro anni. Secondo una ricerca pubblicata da Nielsen Sports, la fascia d’età che traina questa crescita è quella over 30 che ha fatto aumentare del 6% rispetto al 2014 la pratica attiva di uno sport così come il seguito mediatico (+11% audience TV rispetto al 2014). A livello di numeri, le donne che nel 2017 hanno praticato almeno uno sport sono 10.880.000.

Sempre tenendo presente la ricerca in questione, esiste anche una connessione tra sport e stili di vita di una donna. Sembra infatti che tra le donne italiane responsabili d’acquisto nel proprio nucleo famigliare, ameno una volta alla settimana cinque milioni di queste praticano sport. Questo numero si divide facendo registrare una preferenza per Fitness (1,8 milioni), il running (1,3 milioni) e il nuoto (0,7 milioni). Inoltre risulta una forte connessione tra la pratica di un’attività sportiva e la crescita della sensibilità verso arte, cultura, letteratura e sostenibilità. Insomma, sport come toccasana per corpo e mente.

Non solo lifestyle, cambiano anche le abitudine di acquisto. Rispetto alla media nazionale infatti, le appassionate di sport spendono di più per la cura della persona (+22%), per il petcare (+16%) e per il cibo fresco (+8%). L’analisi prende in considerazione il rapporto tra donne responsabili d’acquisto che praticano running almeno una volta alla settimana e la cura della persona ed è risultato che il 99,8% del campione di riferimento compie acquisti in questo settore con una spesa annua pari al 344 euro (numero che corrisponde a un+27% rispetto alla media nazionale), per un totale di 43 atti d’acquisto medi all’anno.