In questo articolo si parla di:

Il bilancio 2017 di Tecnica Group si è chiuso in forte progressione restando in linea con il piano quinquennale di sviluppo 2016-2020 lanciato dalla realtà di Treviso. Un anno quello scorso che ha visto il fatturato raggiungere i 365 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto ai 334 dell’anno precedente e migliore anche rispetto ai 361 milioni pianificati nel budget annuale. Cresce più del previsto anche il valore dell’Ebitda, che passa da 27,9 milioni del 2016 ai 32,3 del 2017.

“Uno degli obiettivi del programma – precisa Antonio Dus, ad del Gruppo – è il rafforzamento dei singoli brand, in termini di identità, innovazione e vendite. I dati di bilancio mostrano i riscontri positivi di questa strategia, in particolare per quanto riguarda le performance di Nordica +13,5%, Tecnica/Blizzard +10% e soprattutto Moon Boot, +29%, sempre più “brand moda” che ha saputo uscire dai confini del tradizionale doposci”.

Sempre dalle parole dell’amministratore delegato, si evince che nel piano di Tecnica Group c’è l’attesa dei benefici del rilancio di Tecnica Outdoor, grazie a una forte innovazione (Forge, la prima scarpa da trekking completamente personalizzabile) che ha collezionato numerosi premi in tutto il mondo, rafforzando il ruolo del marchio come punto di riferimento per il mercato”.

Se vogliamo fare un’indagine più apprfondita e localizzata, si può segnalare l’ottima performance sui mercati di riferimento, sia quello statunitense, +9,4%, che quello tedesco, +7,6%. Cresce anche il mercato interno, +7,5%, in netta ripresa grazie alle nevicate precoci e abbondanti dello scorso inverno.

Dal punto di vista finanziario il 2017 è stato un anno importante per Tecnica Group, con l’ingresso nella compagine azionaria di un nuovo partner come Italmobiliare (che il 22 novembre scorso, tramite un aumento di capitale, ha acquisito il 40% del Gruppo Tecnica).