In questo articolo si parla di:

Si chiama Nike Run Utility la nuova collezione che l’azienda ha creato per correre anche quando le condizioni meteo sono difficili. La linea si compone di capi e scarpe creati per affrontare gli elementi atmosferici e rispondere alle esigenze di performance, visibilità e comfort della stagione invernale.

Del resto i dati raccolti dalla app Nike Run Club rivela che sempre più runner scelgono di correre anche quando le giornate si accorciano, le temperature si abbassano o peggio, quando piove. L’importante è non dimenticare mai la legge dei 10°C: la temperatura corporea percepita quando corri è circa 10°C più alta di quella reale e quindi ci si deve vestire di conseguenza, coprendosi di più quanto più bassa è la temperatura.

Quattro i nuovi modelli di scarpe, tutte in versione invernale e adatte per le condizioni atmosferiche estreme: Nike Air Zoom Pegasus 35 Shield, Nike Odyssey React Shield, Nike Free Run Shield 2018 e Nike Vapormax Shield.

L’innovazione dei materiali utilizzati si concretizza nei nuovi dettagli riflettenti, in un’aumentata resistenza all’acqua e una migliore traspirabilità. Caratteristiche studiate per garantire la giusta protezione al freddo, senza rinunciare alla flessibilità dei movimenti e al design delle linee. Il potere riflettente è integrato in tutta la collezione a partire dalle scarpe fino all’apparel con dettagli fluorescenti ricorrenti, per un total look coordinato da testa a piedi. L’utilizzo di una schiuma particolare presente nella suola delle scarpe ha reso possibile una maggior resistenza all’acqua, mantenendo allo stesso tempo un’adeguata traspirabilità dei tessuti e il giusto equilibrio tra freddo e calore. Tutti i capi apparel presentano poi un’importante innovazione tecnologica: AeroShield, una membrana traspirante e waterproof che garantisce un’ottima regolazione del calore e una protezione ideale contro gli agenti atmosferici.

La collezione è disponibile qui