In questo articolo si parla di:

Arriva direttamente da test effettuati da parti terza la certezza che le fibre PrimaLoft Bio sono rinnovabili e funzionali ad un’economia circolare. Le prove hanno infatti dimostrato che le fibre di poliestere si sono dimostrate in grado di essere riciclate chimicamente. Questo processo abbatte gli elementi base del poliestere per trasformarlo in un materiale ad alte prestazioni, senza compromettere la sua integrità originale.

Non solo riutilizzo, ma anche una seconda vita visto che il riciclo chimico lascia alle fibre una percentuale di resa molto alta, pari al 95%, percentuale che rende le fibre nuovamente utilizzabili per produrre un nuovo isolamento o tessuto mantenendo lo stesso livello di prestazioni.

L’economia circolare è un sistema economico volto a minimizzare gli sprechi e riottenere risorse utilizzabili da utilizzare all’interno del sistema. Ciò elimina la necessità di introdurre nuove risorse naturali, creando un circuito chiuso. Un’economia circolare è un’alternativa più sostenibile a un’economia tradizionale lineare, che si basa sul modello di “utilizzo, produzione, dismissione” di utilizzo delle risorse.

“L’intenzione di PrimaLoft Bio TM è stata sempre quella di affrontare l’eventuale fine della vita di un capo in modo efficace, trovando una soluzione per il problema delle microplastiche”. Ha dichiarato Mike Joyce, presidente e ceo del brand.

“La biodegradabilità è una soluzione di fine vita che funziona in maniera armonica con il modello di circolarità. Con la capacità di rinnovare le nostre fibre, stiamo contribuendo all’economia circolare, la prossima frontiera della sostenibilità”.