L’edizione numero diciannove della Generali Milano Marathon è stata caratterizzata da grandi numeri. 

Con il tempo di 2h 04:46, Titus Ekiru si è aggiudicato il podio, realizzando il quarto tempo migliore del mondo e portando la gara meneghina ad essere ancora una volta la più “veloce” d’Italia. Tra le donne il miglior risultato è quello di Vivian Kiplagat Jerono, che ha vinto la Milano Marathon per il secondo anno consecutivo con un tempo di 2h 22:25, migliorando il risultato rispetto al 2018 di quasi cinque minuti.

Come sempre ad affiancare la distanza regina, c’era la Europ Assistance Relay Marathon. Il progetto solidale Charity Program, con madrina la modella e influencer Paola Antonini, ha raccolto oltre un milione di euro, devoluti in beneficenza a favore delle oltre cento Onlus partecipanti, posizionando Milano al secondo posto in Europa tra gli eventi di raccolta charity dopo l’inavvicinabile London Marathon.

Questa edizione ha toccato il record di iscritti con 7623 adesioni alla maratona e 3971 staffette. Alla partenza della Bridgestone School Marathon, dedicata alla candidatura di Milano Cortina 2026, si sono presentati più 13 mila tra bambini e accompagnatori.

“Il risultato della XIX Generali Milano Marathon rappresenta la chiusura perfetta di una tre giorni dedicata al mondo del running e dello sport, iniziata giovedì con l’inaugurazione della prima edizione del Milano Running Festival ha dichiarato Andrea Trabuio, direttore Generali Milano Marathon – RCS Sports & Events Oltre 23.000 persone hanno corso oggi per le strade di Milano e abbiamo abbattuto tutti i record grazie agli straordinari tempi ottenuti, sia dal vincitore maschile che dalla prima atleta donna. La gara meneghina migliora ulteriormente il proprio primato come maratona più veloce mai corsa sul suolo italiano. Inoltre, la raccolta fondi che ha ampiamente superato il milione di euro è per noi fonte di grande orgoglio”.

Tra i protagonisti di questa giornata dedicata al running anche l’ex nuotatore e triatleta Massimiliano Rosolino, l’ex pallavolista Rachele Sangiuliano, l’attore Luca Argentero, il conduttore Edoardo Stoppa, la showgirl Juliana Moreira, la leggenda dello sci Kristian Ghedina, l’ex calciatore Massimo Ambrosini, la modella Nadège e il comico Giovanni Storti.