In questo articolo si parla di:

I Charity Awards, organizzati da RCS Sports & Events – RCS Active Team, si sono tenuti lo scorso 13 maggio presso la Sala Buzzati della Fondazione del Corriere della Sera per dare il giusto riconoscimento a tutte le organizzazioni non profit, alle aziende solidali, alle staffette e ai singoli fundraiser che si sono particolarmente distinti nella raccolta fondi in occasione della Generali Milano Marathon, tenutasi il 7 aprile.

Associazione Laureus

Quest’anno, con quasi 1,3 milioni di euro donati tramite Rete del Dono (non considerando quindi gli altri canali che fanno aumentare il valore complessivo della raccolta), Milano si posiziona al secondo posto in Europa tra gli eventi sportivi charity, alle spalle soltanto della London Marathon. Valeria Vitali, la co-fondatrice di Rete del Dono, ha evidenziato come attraverso la piattaforma sono arrivate 17.130 donazioni, con 195 mediamente ricevute da ogni ONP.

Associazione VIDAS

Per l’occasione sono state premiate anche alcune delle aziende che hanno preso parte al Charity Program, che hanno supportato i progetti delle associazioni utilizzando la Relay Marathon come una occasione di team building e di CSR (Corporate Social Responsibility). La stessa Generali, title sponsor della Milano Marathon 2019, ha partecipato con oltre 200 dipendenti e 60 team alla Europ Assistance Relay Marathon, sostenendo l’iniziativa di Gruppo “The Human Safety Net – Ora di futuro” e dedicando ai più piccoli il Generali Kids Village nel parco di Citylife per incoraggiare la pratica dello sport e promuovere uno stile di vita salutare per tutti.

Compagnia del Perù

Una partnership consolidata e di grande importanza questa con Europ Assistance, title sponsor della staffetta, che proprio quest’anno, in occasione della maratona di Milano, ha festeggiato il decennale della sua sponsorizzazione. Da sempre al fianco dei partecipanti, ha fornito il suo servizio di assistenza sanitaria, tra gli elementi di eccellenza della 42km meneghina.

Correre fa bene anche a chi non può correre – ha sottolineato Andrea Trabuio, direttore Generali Milano Marathon – RCS Sports & Events – Per la decima edizione abbiamo raggiunto un nuovo record di iscritti con oltre 23 mila partecipanti e l’orgoglio è ancora maggiore per il risultato ottenuto dalla raccolta fondi. Il prossimo obiettivo sarà di migliorare ulteriormente i risultati. A seguire ha celebrato con profondo affetto Fabrizio Cosi, a cui è dedicato un premio speciale, ricordando come entrambi hanno lavorato insieme per diffondere a Milano la cultura della corsa, arrivando a risultati come quello di quest’anno.