In questo articolo si parla di:

“A piccoli passi verso un mondo meno inquinato dalla plastica: se c’è del superfluo che può fare solo danni, meglio eliminarlo”.

Così Crazy, azienda specializzata in abbigliamento tecnico sportivo, ha presentato un’iniziativa che si propone l’obiettivo di “dare l’esempio sulla strada della sostenibilità”. Il brand ha infatti annunciato di aver introdotto un nuovo packaging in carta riciclata, dentro cui i capi possono essere avvolti e spediti ai negozi, per ridurre il numero di sacchetti di plastica impiegati nell’imballaggio dei prodotti. All’interno dei fogli  si trovano spunti su come possono essere nuovamente riciclati e su come, quindi, renderne possibile una nuova vita. “Grazie a questa iniziative risparmiamo più di 200.000 sacchetti all’anno: se tutte le aziende outdoor lo facessero, si risparmierebbe un miliardo di sacchetti di plastica”.