Una ragazza normale, che lo scorso anno si è classificata quinta all’Utmb. Questa è Katia Fori, ambassador Columbia per l’Eurpoa che sabato 25 maggio ha partecipato alla Running Experience organizzata dal marchio presso il negozio Game 7 Athletics di Piazza Argentina.

Intervistata in maniera assolutamente informale dalla bella e coinvolgente Juliana Moreira, Katia si è raccontata al pubblico. Presente in store il compagno Nicola, anche lui runner, e assistente d’eccezione durante le gare più impegnative.

Perchè avere accanto qualcuno che ti conosce, che sa cosa vuoi senza che tu neanche glielo chieda, è fondamentale – ha raccontato. – Innanzitutto perchè quando la tensione sale è bene che tutto, nell’assistenza, fili nel verso giusto, e poi perchè in gara anche i 30 secondi (persi o guadagnati) possono essere importanti!

Di Parma, impiegata in banca, corre da una decina d’anni. Si è avvicinata alla corsa e al trail per accompagnare il marito e ha finito per appassionarsi più di lui a questa disciplina. Quest’anno preparerà, per la sesta volta, l’UTMB. Un’atleta che corre in montagna ma che viene dalla pianura, che non segue tabelle di allenamento o diete rigide, che adatta i suoi allenamenti (che comunque porta avanti con impegno e con grande determinazione) agli impegni lavorativi e familiari. Nel suo racconto il profilo dell’atleta si mischia con quello della lavoratrice e della casalinga, che si divide tra l’ufficio, le immancabili “lavatrici” e gli allenamenti serali.

E questo sembra piacere molto al pubblico: una donna normale, che trova spazio anche per “fare la campionessa”. Non contenta di tutti gli impegni che già la sua dinamica vita le riserva, è anche organizzatrice del Tartufo Trail che ha luogo sull’Appennino nel mese di ottobre.

Oltre a non seguire tabelle di allenamento, Katia non si limita neppure a regimi dietetici specifici.

Credo di mangiare abbastanza bene – afferma. – Prediligo il riso, evito i fritti prima delle gare. Carne, pesce, frutta e verdura in base ai miei gusti personali. Mi piacciono i dolci, anche se cerco di non esagerare. Nello zaino, anche in gara, non manca mai un pezzetto di cioccolato. Perchè a volte, quando sei affaticata, ci vuole qualcosa che possa aiutarti, non solo fisicamente ma anche moralmente!

I prossimi appuntamenti? A Salisburgo, dove sarà impegnata in una competizione  facente parte del circuito Ultra-Trail World Tour e che le sarà utile come preparazione in vista dell’Utmb. Un sogno nel cassetto? Le piacerebbe partecipare a qualche gara in America.

All’interessante intervista è seguita la running experience aperta a tutti fino ai Giardini di Porta Venezia, con ai piedi le nuove Variant X.S.R.

La Scarpa

Le Variant X.S.R. sono pensate e sviluppate per la corsa su superfici miste e diversi tipi di terreno. Queste scarpe sono molto versatili e dimostrano che non è necessario sacrificare il comfort in nome delle prestazioni elevate. Il comfort deriva nuova tecnologia di ammortizzazione PearlFoam, schiuma high-tech che fornisce anche ammortizzazione e massimizza il ritorno di energia e la resistenza. Le prestazioni derivano anche dalle profonde scanalature per migliorare la flessione, progettate per seguire perfettamente i movimenti a prescindere dalla superficie sulla quale si corre.

Caratteristiche:

·       Bloccaggio del tallone migliorato grazie a un contrafforte esterno sagomato.

·       La nuova tecnologia di ammortizzazione PearlFoam fornisce resistenza e ritorno di energia superiori in una scarpa morbida e confortevole.

·       L’originale gabbia FluidFoam fornisce una transizione incredibilmente morbida