In questo articolo si parla di:

Sabato 6 luglio Marco Zanchi, ultrarunner e ambassador Topo Athletic, correrà Orobie d’un Fiato, il progetto nato per rendere omaggio a coloro che, negli Anni Cinquanta del ‘900, hanno ideato e tracciato il Sentiero delle Orobie, grazie a cui oggi è possibile attraversarle da occidente ad oriente e godere a pieno della loro bellezza.

“Ventidue anni fa – ha dichiarato Marco Zanchi – ho scoperto di essere circondato da fantastiche montagne. Le Orobie sono la mia casa e il desiderio di poterle affrontare di corsa, tutte d’un fiato, è sempre stato vivo in me”

L’avventura dell’atleta bergamasco si svolgerà il giorno prima di Save the Mountains, la festa del CAI Bergamo all’insegna dell’educazione e della sostenibilità ambientale. Zanchi partirà da Cassiglio (BG) alle ore 12, e arriverà fino al Passo della Presolana, entro le ore 12 di domenica 7 luglio, accompagnato da amici che, a staffetta, lo seguiranno di giorno e di notte assistendolo nei tratti più difficili.

L’ultrarunner, che potrà contare sul grande comfort e grip delle Ultraventure, il modello di scarpe di Topo Athletic dedicato alle lunghe distanze – che si è guadagnato il riconoscimento Editor’s Choice della rivista Runner’s World nella categoria trail running alla fiera internazionale Outdoor Retailer 2018 – percorrerà ben 140 km, con un dislivello positivo di 11.000 m e negativo di 10.300 m. Zanchi toccherà i rifugi Cazzaniga, Lecco, Grassi, Benigni, Ca S. Marco, Baitone, Longo, Calvi, Biv Frattini, Brunone, Coca, Curò, Albani, Cassinelli. L’esperienza sarà raccontata in un cortometraggio che, tra passato e presente, riproporrà anche documenti dei primi anni del ‘900. Sarà possibile seguire l’evento live su Setetrack all’apposito link.