In questo articolo si parla di:

Napoli Running è approdata in Cina, a Lanzhou, in occasione della prima edizione del Iaaf Global Running Conference China 2019. Alla conferenza di tre giorni, che ha totalizzato oltre 600 partecipanti in rappresentanza di 100 competizioni da tutto il mondo marchiate dal prestigioso Label Iaaf, ha presenziato Carlo Capalbo, presidente di Napoli Running Asd e Chairman della Commissione Corse su strada della Iaaf, la Federazione Mondiale di Atletica Leggera. 

Già l’evento partenopeo era stato ospite della Maratona di New York (New York Road Runners) con invito ricevuto dal Consolato Generale Italiano nella città della Grande Mela, con l’obiettivo di farsi conoscere nel mondo.

In Cina è stato presentato il più grande studio sui risultati delle gare nella storia, con conclusioni basate su dati provenienti da oltre 107 milioni di risultati di gare in oltre 70.000 gare svoltesi dal 1986 al 2019, principalmente in Europa e Nord America. Ne è emerso che la distanza della maratona (42,195km) riceve la maggior parte dell’attenzione, ma rappresenta solo il 12% dei risultati di gara prodotti. Inoltre l’età media dei corridori si è alzata, passando dai 34 anni del 1986 ai 39 del 2019, i tempi di arrivo dei corridori di sesso maschile si sono alzati mentre quelli femminili sono andati in netto miglioramento. Per la prima volta nella storia ci sono stati più runner donne rispetto agli uomini nel 2018, con il 50,23% di partecipazione femminile, la nazione ricreativa più veloce è stata la Spagna con un tempo medio di 3:53:59 seguito da Svizzera (3:55:12) e Portogallo (3:59:31).

Il presidente di Napoli Running nel corso del suo intervento ha confermato per la città di Napoli le tante positività economiche e di benessere con lo svolgimento della Napoli City Half Marathon che vedrà la nuova edizione al 23 febbraio 2020 e la Sorrento Positano da 54km e 27km in programma l’1 dicembre 2019.