In questo articolo si parla di:

Si è svolta lo scorso 15 settembre la Salomon Running Milano, una nona edizione che ha avuto un grande successo, con iscrizioni chiuse a circa quattromila partecipanti. L’urban trail milanese per eccellenza, ha riscontrato negli anni una crescita costante, fino ad arrivare all’edizione 2019 con tre percorsi che uniscono lo sport alla scoperta di luoghi inediti di Milano, toccando anche punti storici e di rilievo.

La principale novità di quest’anno è stata l’introduzione della staffetta sul percorso più lungo. Quattro quindi i format di gara totali: Allianz TOP Cup da 25 kmSalomon Running Milano Relay, la staffetta benefica a favore di Lilt in team da 3 persone, Allianz FAST Cup 15 km e CityLife Shopping District SMART Cup 9,9 km non competitiva.

Il vincitore della Allianz TOP Cup da 25 km è Giulio Ornati del team Salomon, che ha concluso in 1h 34’ 57”, distanziando di 15” Gabriele Pace che ha conquistato il secondo posto in 1h 35’ 12”, anche lui team Salomon. Tra le donne ha conquistato il podio Sarah Giomi in 1h 47’ 59”, concludendo in 14° posizione assoluta tra uomini e donne. Dietro di lei a 1h 53’ 09” Carolina Chisalé.

In gara nella Allianz TOP Cup da 25km anche l’assessore allo sport del Comune di Milano Roberta Guaineri: “Una bellissima gara, più di sempre, simbolo di una Milano verticale e sempre competitiva con la ciliegina sulla torta che sono i 23 piani dell’Allianz Tower. Sentivo i commenti di tanti partecipanti che pur essendo milanesi erano entusiasti ed impressionati nell’essere entrati per la prima volta della loro vita a Palazzo Marino oppure al velodromo Vigorelli. Un’organizzazione come sempre perfetta, questo è ormai un trail presente nell’agenda di ogni runner. Una gara non facile, dura più di sempre, tanta la salita in montagnetta che mi ha procurato anche qualche crampo. Ma l’anno prossimo ci riprovo, sarò al via”.

Il Trofeo Allianz è stato conquistato da Matteo Geninazza, che si è rivelato il più veloce nel salire i 23 piani della Torre Allianz, in 3’ 19”, con 644 gradini e 100 metri di dislivello. Al femminile la più rapida è stata Kotkowiak Emilia che ci ha impiegato 3’ 58”.

La gara nella gara, il Trofeo Suunto, si è invece svolta tra Montestella e la Collina Alfa Romeo. Matteo Geninazza con il tempo di 18’14” e Sarah Giomi in 22’20” i più rapidi nel tratto cronometrato di circa 4 km con notevole dislivello e molto off-road.

runningmilano.it

credit: Phototoday