In questo articolo si parla di:
18 Settembre 2019

Da martedì 17 settembre sono ufficialmente aperte le iscrizioni al Charity Program della Generali Milano Marathon. Il progetto fundraising, nato nel 2010 insieme alla Relay Marathon, ha fatto registrare un trend crescente proprio in termini di raccolta: oltre 1 milione e 300 mila euro il valore del ricavato dell’edizione 2019 appena chiusa.

Appuntamento per il prossimo 5 aprile 2020, quando, come di consueto, insieme alla maratona prenderà vita anche la staffetta, strettamente connessa al Charity Program, che permette di dividere i 42 chilometri e 195 metri del percorso in 4 frazioni di lunghezza compresa tra i 7 e i 13 km ciascuna, per attrarre i runner che desiderano prendere parte ad una grande manifestazione sportiva sposando un progetto solidale. Come nel 2019, anche per la prossima edizione sarà possibile iscriversi esclusivamente attraverso una delle Organizzazioni Non Profit aderenti al progetto.

Le premesse per il successo della nuova edizione ci sono tutte. In meno di 24 ore, infatti, le ONP hanno già sottoscritto 64 pacchetti rispetto ai 90 disponibili, divisi in 6 livelli di partecipazione, che vanno da un minimo di 8 squadre per il pacchetto Wild Card fino alle 160 del Platinum:

  1. Pacchetti Platinum – venduti al 100% (4/4)
  2. Pacchetti Gold – venduti al 100% (8/8)
  3. Pacchetti Silver Plus – venduti al 58% (7/12)
  4. Pacchetti Silver – venduti al 55% (11/20)
  5. Pacchetti Bronze – venduti al 69% (25/36)
  6. Pacchetti Wild Card – venduti al 90% (9/10)

Ciascuna ONP partecipante stabilirà in autonomia l’ammontare della donazione minima a fronte della quale saranno donati i pettorali ai partecipanti.

generalimilanomarathon.it