In questo articolo si parla di:

In occasione dei campionati del mondo IAAF a Doha, in Qatar, ASICS ha lanciato una nuova collezione di abbigliamento con tecnologia progettata sulla mappatura termica del corpo, realizzata per aiutare gli atleti nelle performance anche con il caldo più intenso. Non a caso l’innovativo abbigliamento è stato studiato appositamente per i mondiali di atletica leggera che, con temperature quasi proibitive, si stanno svolgendo in questi giorni.

Sviluppato nei laboratori dell’ASICS Institute of Sport Science a Kobe, in Giappone, il nuovo abbigliamento presenta una tecnologia che attraverso lo studio della mappatura termica del corpo risulta idrorepellente, garantendo una sensazione di maggior leggerezza che limita l’aderenza del tessuto sulla pelle. Una combinazione che grazie all’open mesh garantisce ventilazione e offre agli atleti una sensazione confortevole per soddisfare le esigenze nelle diverse condizioni atmosferiche durante le competizioni.

Kenichi Harano, executive officer and Senior General Manager di ISS ha dichiarato: ‘’Siamo molto orgogliosi di svelare questa avanzata tecnologia progettata presso l’ASICS Institute of Sport Science‘’Siamo molto orgogliosi di svelare questa avanzata tecnologia progettata presso l’ASICS Institute of Sport Science. Il nostro team di tecnici ha riprogettato la linea di abbigliamento da atletica leggera concentrandosi sulle condizioni metereologiche più difficili. Il risultato è una perfetta combinazione di abbigliamento traspirante, idrorepellente, confortevole e dal look giovanile, per aiutare i nostri atleti ad essere sempre più performanti.’’

ASICS sponsorizza sei federazioni che indosseranno il nuovo abbigliamento durante i mondiali: oltre all’Italia, Giappone, Paesi Bassi, Francia, Ucraina e Bulgaria. Ispirate al Qatar, le uniformi hanno un design che richiama le linee del deserto, con combinazioni di colori personalizzate in base alla bandiera nazionale di ogni paese. ASICS ha inoltre firmato un contratto pluriennale per la sponsorizzazione della IAAF.