In questo articolo si parla di:

In occasione dei Campionati Mondiali di atletica di Doha, è stato siglato un accordo tra Livigno e FIDAL, grazie al quale per le squadre della federazione sono previsti nella località livignasca diversi raduni in altura e una serie di eventi “titolati” sotto l’egida della Federazione nazionale di atletica.

Luca Moretti, presidente dell’Apt di Livigno, proprio a Doha ha ratificato l’accordo di collaborazione col segretario generale della Federazione Fabio Pagliara.

Il nome, il logo e l’immagine di Livigno in occasione dei Campionati del Mondo erano presenti e protagonisti a Casa Atletica Italiana, ampliando quindi la promozione sui canali internazionali dell’atletica proponendo ad un target di assoluta importanza le eccellenti possibilità di allenarsi in quota, grazie anche alla nuova pista d’atletica inaugurata di recente nella località livignasca.

Grazie all’accordo tra Livigno e FIDAL in primavera, in vista dell’appuntamento olimpico di Tokyo 2020, sono previsti nel ‘Piccolo Tibet’ stage di allenamento degli atleti azzurri.

Livigno, grazie anche alla comprovata alta qualità dell’ospitalità, rimane punto di riferimento per tante altre federazioni sportive italiane e straniere, così come per tanti atleti professionisti ed amatori che preparano in altura i grandi appuntamenti.

Livigno ospiterà anche gli eventi di snowboard e freestyle delle Olimpiadi “Milano Cortina 2026” e si sta già preparando all’imminente stagione invernale, aprendo il 19 ottobre il primo anello per lo sci di fondo grazie all’utilizzo della neve prodotta e conservata con il metodo snowfarming.

“Livigno feel the Alps” uno slogan quanto mai azzeccato, ora in particolare anche per l’atletica.