In questo articolo si parla di:
17 Dicembre 2019

Verona Marathon, giunta quest’anno alla diciottesima edizione, ha complessivamente portato 20mila persone tra atleti (7.308) e accompagnatori (12.756), con un impatto economico sulla sola città di Verona pari a quasi 3 milioni di euro.

I dati, relativi all’ultimo evento, sono stati presentati sabato 14 dicembre nel corso del convegno «Verona Marathon: una opportunità per tutta la città», organizzato da Gaac 2007 Verona Marathon ASD. 

Il ritorno economico sulla città è stato illustrato da Matteo Bortolaso, presidente di Verona Marathon. Quasi due partecipanti su tre sono arrivati a Verona accompagnati da familiari o amici e circa il 55% di loro si è fermato in città per almeno una notte.

credit_Carlo Ambrosi

Un quarto dei maratoneti e dei loro accompagnatori è rimasto a Verona per tre o più giorni, pernottando in hotel (46,8%) e in strutture extra-alberghiere (53,2%). I partecipanti e gli accompagnatori provenienti dall’estero sono in continua crescita (12,5% del totale nel 2019, in crescita rispetto al 10,8% dello scorso anno; ma considerando i maratoneti in senso stretto sono stati quest’anno il 25% dei partecipanti), a dimostrazione della crescente fama della Verona Marathon a livello internazionale e della sua capacità attrattiva per il territorio.

E proprio gli stranieri sono quelli che più spendono in città: il 90% di loro si ferma in città per qualche giorno, con una spesa media pro capite di oltre 650 euro per vitto e alloggio, shopping locale, musei, ma anche mezzi pubblici e perfino libri e guide turistiche. Gli italiani spendono invece una media di quasi 400 euro a testa. Un impatto economico complessivo sulla città pari a oltre 2,832 milioni di euro.

«Verona Marathon deve diventare sempre più la “maratona di Verona” e non più solo la “maratona a Verona” – ha detto Matteo Bortolaso, presidente di Verona Marathon – Il nostro impegno è volto a organizzare ogni anno un evento sportivo che sia davvero la festa di tutti i veronesi, e per questo ringraziamo l’Amministrazione Comunale – senza la cui collaborazione la Verona Marathon non sarebbe possibile – e la forte vicinanza dimostrata da enti pubblici, tessuto associativo ed economico-commerciale, insomma da tutta la cittadinanza. Le grandi città, le belle città attraggono di più perché chi partecipa si sente arricchito dal correre “attraverso la storia”: e in questo una città come Verona presenta degli atout straordinari su cui si può investire ancora».

Ma Verona Marathon è anche un momento di condivisione e di partecipazione per il mondo del sociale e del volontariato cittadino: negli ultimi 5 anni ha permesso una raccolta complessiva di 280mila euro in donazioni solidali.