In questo articolo si parla di:
31 Dicembre 2019

adidas ha annunciato il completamento della seconda tranche del suo attuale programma pluriennale di acquisto di azioni proprie. Tra il 7 gennaio 2019 e il 18 dicembre 2019, la società ha riacquistato 3,2 milioni di azioni, corrispondenti all’1,6% del capitale sociale della società, per un corrispettivo di 815 milioni di euro. Il prezzo medio di acquisto per azione è stato di € 252,80.

L’azienda ha in programma di riacquistare azioni proprie fino a 3,0 miliardi di euro entro maggio 2021. Nelle prime due tranche sono stati distribuiti con successo 1,8 miliardi di euro. La società intende continuare a riacquistare azioni proprie nel gennaio 2020, per un valore fino a 1,0 miliardi di euro nel prossimo anno.

Il programma di riacquisto integra la politica di adidas di pagare un dividendo annuale agli azionisti nell’intervallo dal 30% al 50% del reddito netto derivante dalle operazioni continue. Tenendo conto del pagamento del dividendo di 664 milioni di euro per l’esercizio finanziario 2018 effettuato a maggio, l’importo totale di liquidità che la società ha restituito ai suoi azionisti nel 2019 è stato di nuovo 1,5 miliardi di euro.

“Mentre continuiamo a mettere in atto la nostra strategia “Creare il nuovo”, e progredire verso le nostre ambizioni finanziarie per il 2020, continuiamo a garantire che i nostri azionisti partecipino al successo dell’azienda. Nel 2019 abbiamo nuovamente rispettato questo impegno restituendo 1,5 miliardi di euro in contanti sia attraverso dividendi che mediante riacquisto di azioni”, ha dichiarato il direttore finanziario di adidas Harm Ohlmeyer.

Come annunciato a marzo 2018, adidas intende annullare la maggior parte delle azioni riacquistate. Un totale di 8,8 milioni di azioni proprie sono state annullate dall’inizio del programma attuale, riducendo di conseguenza il conteggio delle azioni della società e il capitale azionario.