In questo articolo si parla di:
30 Gennaio 2020

L’amore per l’ambiente è nel cuore della produzione di Buff, che diventa sempre più sostenibile, come contenuto nel suo programma D0 More Now.

Ridurre, riutilizzare e riciclare sono azioni presenti in ogni passaggio dei processi manifatturieri e di produzione tessile che il marchio intraprende stagione dopo stagione con l’obiettivo di ridurre al minimo il loro impatto sulla natura.
Per dimostrare il suo impegno, Buff aderisce alla certificazione ISO 14001, standard che fornisce un quadro sistematico per l’integrazione delle pratiche a protezione dell’ambiente, prevenendo l’inquinamento, riducendo l’entità dei rifiuti, del consumo di energia e dei materiali. 
La selezione dei materiali è fondamentale, con l’utilizzo di tessuti realizzati esclusivamente con materiali riciclati, con l’intento di ridurre l’impatto ambientale e promuovere un’economia circolare che sfrutti il riciclo di vecchi materiali.
Ridurre è il processo attraverso cui si preserva l’ambiente generando la quantità minima di rifiuti, riducendo l’uso complessivo di risorse naturali, come acqua e energia. La collaborazione con fornitori che lavorano con il medesimo obiettivo è fondamentale.
Risultato:75 tonnellate di cartone/anno con riduzione imballaggi, -18% emissioni CO2
Tutti gli scarti dei processi produttivi, carta, tessuti, confezioni, vengono immessi nel riciclo.
Risultato: 19 tonnellate di tessuto riciclato nel 2018, 85 tonnellate di cartone riciclato nel 2018, 107 tonnellate di carta riciclata nel 2018.
Il tessuto  CoolNet UV+ per esempio è realizzato con microfibra di poliestere riciclato al 95%, e risulta più leggero, stretching nelle 4 direzioni, protettivo dai raggi UV  UPF 50+.