In questo articolo si parla di:

Il prossimo 5 aprile 2020 si svolgerà la Generali Milano Marathon e con essa prenderà il via anche il Charity Program della Rigamonti Relay Marathon. Per l’occasione, il Comitato Maria Letizia Verga torna a correre per la seconda volta.

La onlus, vera e propria eccellenza europea, è impegnata da oltre 40 anni nella ricerca, cura e assistenza contro la leucemia infantile. 

Tutti i runner che vorranno mettersi in gioco, con le gambe ma soprattutto con il cuore, potranno unirsi all’associazione colorando le strade di Milano. 

Un’occasione unica per trasmettere non solo messaggi positivi ma, soprattutto, appoggiare medici, ricercatori, genitori, volontari e amici che da sempre, con determinazione, passione e forza di volontà, offrono ai bambini malati di leucemia sostegno e assistenza medica e psico-sociale qualificata.

Scegliendo di correre con il comitato, si permette al Residence Maria Letizia Verga – casa di accoglienza moderna e funzionale per i bambini malati in cura al Centro di Monza e per le loro famiglie – di continuare il progetto che, dal 1999, ha accolto 670 bambini per un totale di 4733 persone.

L’obiettivo del Centro è aiutare le famiglie residenti lontano dall’ospedale ad avere un luogo nelle vicinanze, dove tornare al termine delle giornate di terapia in Day Hospital e sentirsi a casa.

Professionisti o amatori, staffetta o maratona singola, il Comitato Maria Letizia Verga ha bisogno della voce e dell’energia di tutti, perché la leucemia infantile si può sconfiggere. Ma bisogna correre.

Come partecipare

Relay Marathon – Staffetta di 4 persone: percorso della maratona suddiviso in quattro frazioni da correre con la propria squadra.

La staffetta è aperta a tutti (bisogna aver compiuto almeno 16 anni), basta trovare 3 amici o colleghi.

L’iscrizione alla staffetta sarà possibile solo ed esclusivamente attraverso una delle Onlus iscritte al Charity Program. Info a questo link o scrivendo alla e-mail: mmarathon@comitatomarialetiziaverga.org

Maratona – Singolo: se si decide di correre la maratona attivando una raccolta fondi sulla piattaforma retedeldono.it, il Comitato regalerà il pettorale.