In questo articolo si parla di:
25 Marzo 2020

Continua la quarantena anche per FollowYour Passion, che con il suo messaggio #DistantiMaUniti porta avanti la corrispondenza digitale per supportare, in queste lunghe settimane, i suoi follower, con i consigli dei grandi campioni degli sport che tanto amano, nella convinzione che proprio da loro, ciascuno possa trarre i migliori insegnamenti, non solo in gara.

“FollowYourPassion chiede a ciascuno di voi di rispettare le norme e guardare alla fine di tutto questo con la stessa determinazione che mettete nella preparazione dei vostri obiettivi di gara; ma questa volta con una consapevolezza in più. Quella che gli sforzi che state facendo e che stiamo facendo, sono motivati da un nuovo, più importante, traguardo comune.”

Intervista a Giovanna Epis

“La vita è per il 10% quel che ti accade e per il 90% il modo in cui reagisci”

Resilienza: ovvero la capacità di affrontare e superare un momento difficile. Lo sport insegna. 

Dico sempre che ho la fortuna di essere nata sportiva. Corro da quando ho 11 anni e lo sport mi ha davvero aiutato a superare qualsiasi difficoltà. Un momento come quello che stiamo vivendo adesso nessuno di noi lo ha mai affrontato. Dobbiamo ricordarci che purtroppo i momenti bui fanno parte della vita. Ma è proprio quando mi sembra tutto nero che penso che per forza devo andare avanti. Non dobbiamo mollare, non dobbiamo arrenderci. Adesso ancor di più. Dobbiamo imparare a trovare anche nelle giornate più difficili qualcosa di positivo di cui essere grati. Basta una cosa piccola, ma dobbiamo ricordarci che la notte non è mai per sempre.

I programmi di gara e allenamento devono essere rivisti. Come possiamo fare? qual è il corretto mind setting?

Adesso devi rallenatare. Devi essere consapevole di quello che accade e che i tuoi obiettivi sono cambiati. Non avendo gare in programma diventa più difficile allenarsi, perché non hai un traguardo chiaro, non hai qualcosa di definito. E’ importante però mantenere il fisico allenato e crearsi nella propria testa un obiettivo personale. Devi trovare una strategia di allenamento nella routine quotidiana, seppur in casa, anche per mantenere la mente attiva e concentrata. Prendi tempo per te stesso. Questa situazione prima o poi finirà e il tuo fisico sarà pronto a riattivarsi.

Fai un incoraggiamento a tutti gli atleti che ci seguono 

Prima di fare un incoraggiamento, anche se in questo momento ne abbiamo tutti tanto bisogno, mi preme dire una cosa. Leggo tante polemiche sui social per le persone che vanno a correre e mi dispiace. Vero è che il decreto lo permette, però è una questione di etica. Se una persona è sempre andata a correre e si trova in un posto isolato è un conto. Al contrario, se non lo si è sempre fatto d’abitudine, non è questo il momento di iniziare. A tutti invece dico di non mollare. Cercate di trovare un senso alle giornate, programmatele, createvi una routine e alla fine di ogni giorno trovate qualcosa di positivo. Nei momenti di difficoltà sono le piccole cose che ci fanno andare avanti. Non molliamo ragazzi! Ci troveremo presto là fuori. 

Potete leggere l’intervista completa a questo link