In occasione dell’International Surfing Day che si celebra il prossimo 20 giugno, Save The Duck supporta il progetto di Roberto D’Amico, #Robycleanup.

L’atleta della Nazionale italiana vuole sensibilizzare l’attenzione delle persone verso l’ambiente e i mari in un percorso di educazione che inizia dai piccoli gesti. Sarà infatti impegnato a Ladispoli per ripulire spiagge e mari del lungomare Marina di Polo.

Abbiamo tutti un luogo a cui teniamo particolarmente e chi mi conosce se che la mia base è Ladispoli e li sarà il cuore di questa seconda edizione del #Robycleanup. Invito tutti a partecipare, ovunque vi troviate, per una pulizia generale delle spiagge italiane. Uniti, possiamo fare la differenza”, dichiara D’Amico.

Una ripartenza che vede il coinvolgimento attivo del brand italiano Save The Duck i cui valori sono la difesa degli animali e della natura.

Per incoraggiare gli sforzi dei partecipanti che prenderanno parte all’iniziativa, i rifiuti potranno essere utilizzati come moneta di scambio per ottenere alcuni servizi. A fianco di Roberto ci sono Spaghettis, i barbieri sulla spiaggia disposti a tagliare i capelli in cambio di rifiuti raccolti e il bar Malecon, che offrirà bevande in cambio di sacchi pieni di plastiche e rifiuti inquinanti.

“Dobbiamo imparare a vivere nel rispetto dell’ambiente, aprendo gli occhi a chi ancora continua a sbagliare, inconscio dell’impatto delle sue azioni. L’educazione, credo, debba essere divertente e coinvolgere anche coloro che il mare non lo vivono ogni giorno o non lo amano quanto noi”, dichiara il campione di surf.

L’hashtag lanciato per documentare la pulizia delle spiagge è #Robycleanup.