Dall’ 1 al 5 luglio prenderà vita la prima Charity Run virtuale organizzata da Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (FFC) e Runcard.

L’evento si chiama “Respiro in prestito” e sostiene la ricerca scientifica, contribuendo a diffondere la conoscenza della grave malattia genetica più diffusa in Italia, la fibrosi cistica. Chiunque avrà così l’opportunità di compiere uno sforzo e di “prestare il proprio respiro” alla ricerca scientifica, l’unica soluzione possibile per chi dalla nascita ha il fiato corto.

Da mercoledì 1 fino a domenica 5 luglio, con una donazione di 3 euro, importo devoluto al 100% a FFC, sarà possibile percorrere 5 chilometri, correndo o camminando, per finanziare la ricerca e per diffondere la conoscenza della malattia.

Possono partecipare tutti i tesserati e non tesserati amanti del running. «L’azione di sensibilizzazione attraverso lo sport sull’importanza di sostenere la ricerca è di vitale importanza. – commenta il professor Gianni Mastella, direttore scientifico di FFC – Da oltre vent’anni la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica s’impegna per sconfiggere la fibrosi cistica, malattia che conta in Italia 2 milioni e mezzo di portatori sani, spesso inconsapevoli, che possono trasmetterla ai figli. La fibrosi cistica compromette molti organi e porta a insufficienza respiratoria, accorciando la vita a poco più di 40 anni. Questo evento con FIDAL ci dà l’opportunità di divulgare la conoscenza sulla malattia attraverso il messaggio positivo dello sport, che ha un valore speciale per i ragazzi con fibrosi cistica, in quanto l’attività fisica e lo sport ottimizzano tutte le risorse vitali della persona malata, favorendo una migliore funzionalità respiratoria e cardiocircolatoria, nonché più efficienti attitudini fisiche, psichiche e sociali, essenziali per contrastare la malattia e avvicinare il più possibile alla normalità la loro vita».

I partecipanti possono condividere il loro contributo stampando e personalizzando il pettorale che riceveranno a iscrizione completata, per esibirlo, scattarsi una foto e condividerla, per invitare amici e compagni d’allenamento a dare “respiro in prestito”, taggando FFC (Facebook e Instagram) e Runcard (Facebook e Instagram) ed essere condivisi. Le foto più divertenti riceveranno un premio.

Al termine dell’impresa sportiva solidale, ciascun runner potrà inviare i propri risultati (tracciati con qualsiasi app su smartphone e smartwatch) per concorrere alla classifica che determinerà i vincitori simbolici dell’evento. Altri premi, offerti da FFC e Runcard, saranno assegnati a estrazione.

L’intero ricavato delle iscrizioni alla “Respiro in prestito” 5 KM Virtual Charity Run sarà destinato a finanziare Task Force for Cystic Fibrosis, progetto strategico di Fondazione volto a “dare respiro a chi vive con il respiro compromesso”.

Iscrizioni, regolamento e informazioni a questo link