In questo articolo si parla di:
24 Settembre 2020

Nata dalle menti degli imprenditori italiani Alessandro Armillotta, Marco Armellino e Alessandro Lancieri, AWorld è un’applicazione che, insieme all’ONU, si pone un obiettivo tanto ambizioso quanto virtuoso: sensibilizzare il pubblico verso uno stile di vita sempre più sostenibile.

A supporto della campagna globale ActNow contro il cambiamento climatico, l’app è disponibile sia per iOS che per Android.

La tematica della sostenibilità entra sempre di più nella quotidianità di ognuno di noi. È necessario coltivare una coscienza collettiva che cammini verso un ambiente più salubre, sensibilizzando, con più mezzi possibili, le persone a uno stile di vita sano per generare un impatto positivo sul Pianeta.

AWorld nasce proprio per questo, accompagnare le persone verso una maggiore consapevolezza e verso un miglioramento del proprio impatto personale sull’ambiente. Si tratta di un’innovativa modalità di incentivo al miglioramento delle personali abitudini basata su tecniche di gamification. Ritenuta dalle Nazioni Unite lo strumento ideale per conseguire gli obiettivi della campagna ActNow, l’applicazione propone contenuti coinvolgenti e soprattutto strumenti per misurare e spingere gli utenti a entrare in azione per la salvaguardia del Pianeta.

Non si tratta di azioni eclatanti ma di piccoli gesti di ogni giorno che AWorld valorizza generando un’incidenza positiva e dimostrando così che per vivere in modo più consapevole è sufficiente modificare alcune delle nostre scelte quotidiane. Nello specifico l’app permette agli utenti di monitorare i miglioramenti nelle proprie abitudini visualizzando i risparmi generati come i litri di acqua, i chilogrammi di Co2 e i rifiuti. AWorld vuole essere un vero e proprio hub della sostenibilità, raccogliendo in un’unica piattaforma tutti i risultati conseguiti nel proprio percorso di crescita e creando un luogo di incontro e scambio di esperienze e iniziative.

“Ognuno di noi ha la possibilità di limitare il global warming e prendersi cura del Pianeta”, ha dichiarato Martina Donlon, responsabile della sezione Sviluppo Sostenibile nel Dipartimento della Comunicazione Globale delle Nazioni Unite. Che ha aggiunto: “L’app AWorld ci aiuterà a coinvolgere sempre più persone incentivandole a fare scelte di vita meno impattanti che contribuiscano a costruire un futuro sostenibile per il Pianeta”.

Per coinvolgere ancora più persone e soprattutto per incentivare ancor più gli utenti, AWorld lancia delle “challenges” (sfide) collettive, supportate da aziende e istituzioni, che mirano a incentivare il risparmio di risorse da parte della community. A tal proposito, ad esempio, Capgemini in Italia supporterà una challenge, impegnandosi a piantare alberi al raggiungimento di un obiettivo di risparmio di CO2 da parte degli utenti.

AWorld è riuscita a costruire una vera e propria piattaforma tecnologica. Infatti ad affrontare questa sfida non è da sola; il sistema di premialità, basato sulle azioni sostenibili, collabora con importanti aziende italiane e internazionali come Flowe, la nuova mobile bank fondata da Mediolanum, e Green Pea, lo shopping mall sostenibile ideato dai fondatori di Eataly.

Il co-fondatore e presidente di AWorld, Marco Armellino, mette in evidenza come l’obiettivo sia “quello di connettere persone, aziende e istituzioni dando loro uno strumento integrato in grado di monitorare e valorizzare la propria crescita in termini di sostenibilità”.

Per questo motivo, sottolinea il cto Alessandro Lancieri, “abbiamo scelto di investire 20 mesi di analisi e sviluppo per costruire una soluzione scalabile facendo ricorso a tecnologie serverless e blockchain per garantire alte prestazioni e facilità di integrazione con i sistemi aziendali”.

Nel mese di agosto, AWorld ha chiuso un round di funding con l’ingresso di CDP, tramite il fondo AccelerORA!, Digital Magics Spa e un gruppo di angel investor.