In questo articolo si parla di:
14 Ottobre 2020

La Ghost di Brooks è arrivata nella tredicesima versione per regalare transizioni più fluide e stabili tallone-avampiede. E per permettere di correre, lenti o veloci, senza distrazioni.

Il modello, da sempre apprezzato per la sua versatilità, è ideale per macinare chilometri, per affrontare corse lente o più veloci, grazie alla combinazione di morbidezza, ammortizzazione e dinamicità.

La nuova versione ha una vestibilità più sicura, grazie alla tomaia disegnata in Engineered Air Mesh, tessuto morbido ed elastico in grado di fornire supporto, flessibilità e traspirabilità.

La stabilità e la struttura sono invece assicurate dove necessario, grazie al processo 3D Fit Print. L’intersuola è costruita con la combinazione del BioMoGo DNA con il DNA Loft, assicurando il giusto bilanciamento della morbidezza a contatto con il piede.

Il DNA Loft è l’ultima evoluzione del DNA di Brooks, materiale “non newtoniano” che ha la capacità di adattarsi ai runner di qualsiasi peso e velocità. Nasce aggiungendo aria e gomma al classico DNA di Brooks, così da renderlo più morbido, leggero e duraturo nel tempo. I due materiali insieme garantiscono il giusto equilibrio tra protezione e soffice ammortizzazione.

Il DNA Loft in quest’ultima versione si estende lungo tutto il lato esterno, dal tallone fino alla punta del piede. La geometria della suola riceve la zona chiamata Plush Transition Zone, sempre in DNA Loft, per una transizione perfetta dal punto di atterraggio e fino allo stacco del piede.

Drop / 11.5 mm

peso / 288 g (uomo) 258 g (donna)

brooks.com/it