In questo articolo si parla di:
9 Novembre 2020

ASICS ha registrato una crescita dei canali wholesale in diversi mercati EMEA per l’anno in corso (Year To Date) terminato a settembre 2020.

Nonostante il difficile anno e l’emergenza sanitaria, i ricavi nei canali wholesale dell’azienda sono aumentati anno su anno in Germania (11,1%), Francia (3,5%) , Regno Unito (3,0%), Svezia (5,6%), Danimarca (7,4%), Polonia (17,6%) e Finlandia (21,2%).

Inoltre il brand ha registrato una continua crescita dell’e-commerce da inizio anno, con un aumento del 134,4%.

Nonostante la chiusura dei negozi ASICS e wholesale partner e nei mesi di lockdown, il brand ha registrato un calo dei ricavi netti consolidati soltanto del 3,1% da inizio anno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Secondo gli ultimi dati NPD, ASICS rimane il brand di calzature da running numero uno in Europa e aumenta il divario con i principali concorrenti.

Nella prima metà del 2020, l’azienda ha guadagnato il 3% di quota di mercato nelle calzature nella categoria Running “Made For / Used For” nell’UE5 (RegnoUnito, Francia, Germania, Italia e Spagna) e ha aumentato il sell-out del 4% su base annua. Inoltre, nella fascia prezzo sopra i 90 euro, ASICS ha guadagnato il 6% di punti di quota di mercato nelle calzature della categoria Running “Made For / Used For” nell’UE5.

Carsten Unbehaun, chief execuitive officer ASICS EMEA, ha dichiarato quanto segue: “Sono estremamente incoraggiato da questi risultati. Nonostante la sfida portata dal Covid-19, abbiamo guadagnato quote di mercato, siamo cresciuti nei mercati chiave e accelerato la nostra trasformazione digitale. E attraverso una gestione attenta dei costi siamo stati effettivamente in grado di aumentare la redditività YTD rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, un grande risultato che riflette fedelmente il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti e consumatori. Sono orgoglioso del modo in cui i nostri team hanno lavorato insieme per creare uno slancio positivo per ASICS nella nostra regione e sono fiducioso per il futuro”.