In questo articolo si parla di:
20 Novembre 2020

Anche Amazon accetta di rinviare il Black Friday in Francia. A una settimana esatta dal weekend di super sconti (27-29 novembre), il colosso statunitense fa sapere di aver accettato la proposta del ministro dell’economia Bruno Le Maire di posticipare l’evento di sette giorni (4-7 dicembre).

Una decisione che va incontro alle esigenze dei punti vendita fisici e presa dopo le proteste dei commercianti che avevano chiesto a gran voce il rinvio, per evitare di essere ulteriormente svantaggiati rispetto ai colleghi dell’e-commerce. Dallo scorso 30 ottobre, infatti, oltralpe gli esercizi commerciali di beni non essenziali sono chiusi e lo rimarranno fino al 1° dicembre, anche se, con questa decisione, non è esclusa una riapertura anticipata al 27 novembre per evitare il formarsi di assembramenti. A conferma sono giunte le parole del direttore generale di Amazon Francia Fréderic Duval: “Abbiamo deciso di posticipare la data del Black Friday se questo può aiutare i negozianti a riaprire prima del 1° dicembre”.

La grande distribuzione aveva già fatto sapere di accettare la proposta di proroga, purché anche Amazon Francia accettasse. Così è stato e, dopo l’annuncio, anche altre catene commerciali come Carrefour e Leclerc si sono accodate.