In questo articolo si parla di:
20 Novembre 2020

Virtual Charity Challenge è la nuova gara solidale che coinvolge i runner di tutta Italia, per raccogliere fondi a favore di alcune fondazione benefiche. Presentata da Runcard, l’iniziativa è stata sviluppata insieme a Infront, consulente ufficiale di FIDAL, ed è aperta a tutti, tesserati e non. Nel rispetto delle norme indicate nell’ultimo Dpcm, la sua realizzazione sarà completamente virtuale: ciò significa che i partecipanti potranno misurarsi sui 5 km o 10 km di un percorso a propria scelta.

La gara si svolgerà in quattro tappe: white round (che si è già svolta il 21-22 novembre), lightblue round (19-20 dicembre), pink round (23-24 gennaio) e green round (20-21 febbraio). L’iscrizione è gratuita, ma sarà Runcard a impegnarsi a donare alla charity prescelta 1 euro per ogni arrivato, anche se il corridore potrà integrare con una donazione libera.

Per partecipare è sufficiente iscriversi a ogni tappa sul sito di RunCard e scaricare l’app. Una volta pronti a correre o camminare, non bisognerà dimenticare di portare con sé uno smartphone o smartwatch con gps che tenga traccia del percorso.

Al primo appuntamento hanno preso parte AIL (che promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle malattie del sangue), Fondazione AIRC (che fa ricerca sul cancro), Fondazione Operation Smile Italia Onlus (che assiste e cura bambini e adulti nati con malformazioni cranio-maxillo-facciali), Fondazione Maratona Alzheimer (che promuove conoscenza e cultura sull’Alzheimer e sulle demenze) e Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (che fa ricerca per migliorare la durata e la qualità di vita dei malati di fibrosi cistica).