In questo articolo si parla di:
15 Febbraio 2021

Nonostante le condizioni di mercato difficili dovute alla pandemia, ASICS  EMEA ha registrato un aumento dei profitti del 60,3% nel 2020, con un leggero calo dei ricavi netti consolidati del 7,3% YTD, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’accelerazione digitale, con una forte crescita dell’e-commerce (aumento del 134,2% su base annua) ha portato l’azienda a introdurre nuovi servizi per supportare le persone a trovare online i giusti prodotti. Un altro highlights di ASICS che ha caratterizzato il 2020 è stato l’introduzione della sua prima staffetta virtuale, l’ASICS World Ekiden, che è stata in grado di coinvolgere ben 56.000 partecipanti.

Tutto ciò ha portato il brand a confermarsi il numero uno in Europa, come affermano i dati NPD, secondo i quali nel 2020 ASICS ha ottenuto il 3% di quota di mercato nelle calzature della categoria di Running “Made For and Used For” sopra i 90 euro in EU5 (Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Spagna). L’azienda inoltre ha ottenuto il 2% di quote di mercato nelle calzature della categoria Tennis “Made For and Used For” e 10% per la categoria Indoor “Made For and Used For” nei paesi EU5.

Carsten Unbehaun_ceo_ASICS

Carsten Unbehaun, ceo ASICS EMEA, ha dichiarato: “Il 2020 è stato senza dubbio un anno ricco di sfide, ma insieme con i nostri partner e la nostra community stiamo prendendo una forte posizione, con uno slancio reale verso il 2021. Grazie a una situazione inventariale corretta, i risultati registrati nel 2020 sono una testimonianza dell’innovazione dei nostri prodotti, dell’accelerazione digitale e della nostra gestione disciplinata delle finanze. Per il 2021, vogliamo tornare alle nostre radici e inserire la nostra filosofia, Anima Sana in Corpore Sano, nel cuore del nostro business. La nostra nuova brand platform “Sound Mind, Sound Body” non è mai stata così importante per noi e continueremo a sostenere sempre più persone perché godano dei benefici dello sport e del movimento, non solo del corpo, ma anche della mente”.