In questo articolo si parla di:

È fissata per il 12 giugno la terza edizione della Dolomites Saslong Half Marathon, un trail dai toni dolomitici che nei primi due appuntamenti aveva fatto il pieno di partecipanti, mentre l’anno scorso è stato costretto allo stop causa Covid. Quest’anno gli organizzatori, per garantire la sicurezza dei partecipanti, hanno posto un numero massimo di 600 iscritti, motivo per cui al momento sono ancora disponibili 151 pettorali.

La gara si farà: seguiremo le direttive del momento e ci adegueremo eventualmente col format per garantire il distanziamento sociale e rispettare le limitazioni. Del resto abbiamo 449 iscritti che telefonano spesso per sapere se si correrà o meno, non potevamo deluderli”, afferma la presidente dell’ASV Gherdëina Runners Manuela Perathoner. La volontà degli organizzatori, infatti, è quella di portare in scena l’evento a tutti i costi, nonostante il periodo incerto continui a proseguire.

Stefano Gardener

Itinerario

Mezza di montagna, la Dolomites Saslong Half Marathon parte da monte Pana, poco sopra Santa Cristina in Val Gardena (BZ) e, seguendo un giro in senso orario, passa da Sassolungo e Sassopiatto. Attraversando luoghi incantevoli, la gara si sviluppa su un percorso di 21 km e 900 metri di dislivello, che passa dai 1.624 metri di altitudine dello start ai 2.363 metri quale quota massima.

Dopo il via da monte Pana, la corsa si dirige subito verso Passo Sella transitando in prossimità del rifugio Comici, quindi verso l’Hotel Passo Sella passando anche la mitica “Città dei Sassi”. Si giunge poi a Passo Sella, dal quale si gode di una vista spettacolare sul ghiacciaio della Marmolada, per lanciarsi quindi sul versante fassano del Sassolungo, rimanendo sempre in quota, con scorci da cartolina. Poi punta sul rifugio Sasso Piatto per affrontare la Val Scura a balcone sull’Alpe di Siusi e rientro infine al punto di partenza.

Petra Pircher

Albo d’oro

Le prime due edizioni hanno lanciato nell’olimpo maschile Alex Oberbacher e Stefano Gardener e in quello femminile Petra Pircher con una doppietta. Ma uno dei protagonisti annunciati rimane Georg Piazza: il gardenese, che ha contribuito a tracciare il percorso, ha vinto tante gare, risultando “solo” secondo e terzo nella Dolomites Saslong Half Marathon.

(Nella foto in evidenza Georg Piazza)