In questo articolo si parla di:

Da inizio anno ASICS EMEA ha registrato un incremento dei ricavi netti consolidati del 35% (FX neutro, incluso Onitsuka Tiger) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Inoltre, nel Q1 i proventi di gestione sono aumentati significativamente a 42,7 milioni di euro.

Entrando nel particolare, nel trimestre gennaio-marzo 2021 l’azienda giapponese ha registrato una crescita del 43,9% sulle vendite all’ingrosso in tutta l’area EMEA, così declinato nei vari Paesi: Germania 66,8%, Francia 46,1%, Regno Unito 52,1%, Italia 79,4%, penisola Iberica 57,6% e Svezia 26,4%. Incremento anche per il settore dell’e-commerce (+110,7%).

Dichiarazione

Carsten Unbehaun, amministratore delegato di ASICS EMEA

Carsten Unbehaun, amministratore delegato di ASICS EMEA, ha dichiarato: “Sono davvero soddisfatto di questi risultati che dimostrano il nostro ottimo posizionamento in tutta la regione. La nostra attività è cresciuta in modo significativo rispetto allo scorso anno, nonostante molti dei nostri negozi monomarca e negozi partner siano stati obbligati a chiudere temporaneamente a causa del Covid. L’aumento dei ricavi nel primo trimestre è il risultato della crescita dei nostri attuali canali di vendita, dell’aumento della quota quota di mercato e del phasing della stagione SS 21″.

Unbehaun ha poi proseguito: “Stiamo assistendo a un forte incremento delle nostre vendite all’ingrosso in tutta la regione, il che riflette l’impegno costante che abbiamo nei confronti dei nostri partner. Oltretutto la crescita sui canali digitali è in continua espansione, anche grazie all’ottimizzazione dei servizi per aiutare più persone possibili a trovare online la giusta attrezzatura sportiva”.

Concludendo: “Sono orgoglioso che nell’area EMEA sempre più persone scelgano di riporre la loro fiducia in ASICS. Abbiamo sempre creduto nel potere dello sport sul corpo e sulla mente e sappiamo che è importantissimo che ci si muova per il proprio benessere fisico e mentale. Questo è il motivo per cui continueremo a sviluppare prodotti tecnologicamente avanzati e mantenere gli sportivi in movimento e il più possibile protetti dagli infortuni. Il nostro obiettivo resta quello di supportare sempre più persone a muoversi con ASICS e raggiungere così una ‘Mens Sana In Corpore Sano’”.

Numero uno in Europa

Secondo i dati NPD, ASICS ha confermato la sua posizione come brand numero uno in Europa per i settori running e tennis. Milioni di sportivi hanno infatti continuato a riporre fiducia nell’innovazione del marchio, certi di trovare delle calzature in grado di garantire performance e protezione dagli infortuni.

Record

Lo scorso marzo ASICS ha lanciato MetaSpeed Sky e MetaSpeed Edge, due scarpe da running high-performance. Per la prima volta nel settore, i due modelli sono stati progettati scientificamente, analizzando in modo preciso due diversi stili di corsa. E proprio questi studi hanno permesso agli atleti di raggiungere ottimi risultati.

Indossando MetaSpeed Sky, Beth Potter ha stabilito il record mondiale (non ufficializzato) sui cinque km, Sarah Lahti ha conquistato il nuovo record nazionale svedese sulla stessa distanza e Hillary Kipkoech ha ottenuto la miglior prestazione mondiale dell’anno sui 10 km con 27’35’’. Come vi avevamo raccontato, MetaSpeed Sky e MetaSpeed Edge sono state provare in gara da oltre 100 atleti d’élite per cercare di battere i propri record personali.

Filosofia

A gennaio 2021 ASICS ha ripreso il suo principio fondante “Anima Sana In Corpore Sano”, certa dell’impatto positivo che l’attività fisica può avere su corpo e mente. Fu proprio Kihachiro Onitsuka, fondatore del brand, a scommettere sul fatto che lo sport possa risollevare gli animi dopo un periodo difficile. Una filosofia di cui il marchio ha deciso di riappropriarsi, annunciando di voler tornare alle proprie radici. Da qui il riposizionamento dei suoi valori di Anima Sana In Corpore Sano al centro del proprio business.