In occasione del Global Running Day 2021 della giornata di ieri 2 giugno, ASICS ha invitato a far parte della primissima ricerca live globale riguardo al potere benefico dello sport. L’obiettivo è constatare il beneficio e l’impatto positivo che lo sport ha sul benessere delle persone, in modo da esortarle a muoversi, e muovere un milione di menti.

Una tecnologia di scannerizzazione facciale e i dati forniti dagli utenti stessi permetteranno di comprendere l’impatto dello sport sulle menti, grazie a 10 metriche emotive e cognitive come sicurezza, positività, calma e concentrazione. L’azienda sfida dunque tutti gli sportivi a utilizzare Mind Uplifter, fotografando il proprio volto prima e dopo l’attività e condividendo i risultati ottenuti suoi social con l’hashtag #UpliftingMinds. Per ogni condivisione ASICS raccoglierà fondi per l’associazione benefica Mind, che aiuta la gente bisognosa di un supporto per la propria salute mentale.

Durante il corso dell’anno, inoltre, il marchio sosterrà una serie di eventi legati alla campagna medesima, così da incoraggiare un’ampia partecipazione e comprovare il potere dello sport sulla mente. Il primo di questi sarà la 10 km di Londra del prossimo 25 luglio.

Per far parte del movimento collegati alla sezione dedicata sul sito a questo link.

La ricerca

Tutti i dati raccolti verranno utilizzati per la realizzazione di uno studio globale: le informazioni di ogni singola “mente sollevata” verranno raccolte e trasformate in una vera e propria mappa dinamica e interattiva (la Mind Uplift Map), che sarà in grado di quantificare l’impatto positivo che lo sport ha all’interno di ciascuna città e nazione, dando infine una panoramica mondiale. Attraverso questo studio live ASICS approfondirà il legame tra corpo e mente su scala globale, proseguendo la sua filosofia simboleggiata dal motto “Mens Sana In Corpore Sano”.

La dichiarazione

“Mentre affrontiamo un mondo molto cambiato sulla scia della pandemia, il potere edificante dello sport è rimasto una costante. Ecco perché la nostra grande ambizione è quella di permettere a quante più persone possibili di sperimentare i benefici che il movimento ha sul corpo e la mente”, dichiara il presidente e amministratore Yasuhito Hirota. “Chiunque nel corso dell’anno parteciperà a uno dei tanti tra i nostri eventi e attività, contribuirà a questa importantissima ricerca, fondamentale per comprendere ulteriormente l’effetto che lo sport ha sulla mente. In questo modo continueremo a trovare nuovi modi per garantire a tutti benefici per il prossimo anno e per il futuro”.

Lo studio preliminare

Per indagare l’impatto dell’attività sportiva sulla mente, negli ultimi sei mesi ASICS ha condotto degli studi su un gruppo ristretto di atleti, grazie anche al supporto di esperti di fama mondiale.

La ricerca preliminare è stata sviluppata da EMOTIV, un’azienda di bioinformatica con sede a San Francisco guidata dal dottor Brendon Stubbs, leading exercise and mental health researcher al King’s College di Londra. Sono stati utilizzati una combinazione di dati derivati da elettroencefalogrammi (EEG) e dalla raccolta di risposte a sondaggi, tutte informazioni che hanno portato alla definizione di come la corsa abbia un impatto positivo sulla mente.

Su un campione di 45 atleti d’élite non professionisti sono state analizzate delle metriche cognitive ed emotive, compreso il senso di soddisfazione (il 14,4% in media rileva un aumento istantaneo dopo l’attività), l’energia (9,7%) e il relax (13,3%).

ASICS utilizzerà i risultati di questo studio per il rilascio della ricerca su scala globale, permettendo agli atleti e a tutti gli sportivi di tutto il mondo di sperimentare e vedere in prima persona l’impatto del movimento sulla loro mente, relativamente a uno dei 25 sport disponibili.

Il dottor Stubbs ha commentato: “I risultati preliminari della ricerca hanno delineato il forte impatto che qualcosa di semplice come una corsa di 20 minuti può avere sulle nostre menti. L’attività fisica svolge un ruolo prezioso nel mantenimento della nostra salute mentale e del nostro benessere fisico, ed è importantissimo che le persone siano in grado di vedere e comprendere il legame positivo che lega mente e corpo. Il sistema innovativo che stiamo utilizzando, ricco di dati EEG, convalida il Mind Uplifter, strumento che permetterà a tutte le persone di comprendere questa ricerca misurando in modo scientifico e affidabile l’impatto dello sport. La nostra ambizione è quella di ispirare quante più persone possibili a muovere la mente, registrando i benefici cognitivi ed emotivi fondamentali per tutti.