In questo articolo si parla di:

Conto alla rovescia iniziato per la 14esima edizione della Giulietta&Romeo Half Marathon e della Avesani Monument Run 10k.

L’evento organizzato da Gaac 2007 Veronamarathon Asd e coorganizzato dal Comune di Verona si correrà questa domenica, il 13 giugno; alle ore 7.30 partiranno gli atleti iscritti alla mezza maratona e alle ore 9 quelli per la 10km. La competizione, che verrà trasmessa in differita con una sintesi di 45’ da Rai Sport, gode del Patrocinio della Regione Veneto e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Consorzio Zai, Verona Mercato e Amia, oltre a essere insignita del Gold Label Fidal, massima onorificenza possibile e rientrante nei calendari internazionali dell’Aims e di World Athletics.

La Giulietta&Romeo Half Marathon, con i suoi regolari 21,097km, è stata presentata questa mattina nella maestosa Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona, con la presenza delle più alte cariche cittadine quali il Sindaco Federico Sboarina e l’Assessore allo Sport Filippo Rando.

Le dichiarazioni

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina

“Verona torna finalmente a correre. La mezza maratona di domenica prossima rappresenta la ripartenza dello sport, quello dei grandi eventi, che porta in città atleti da tutto il mondo, ma anche tanti turisti. Nel giro di pochi giorni Verona ha ospitato la tappa del Giro d’Italia, ha visto tornare il pubblico in Arena per la grande riapertura con il concerto de Il Volo, ha accolto migliaia di bambini e famiglie allo Stadio grazie a Sport Expo. A tutto ciò si aggiunge il ritorno dei turisti, tutti segnali di un percorso ormai in discesa e che ci fa vedere la luce in fondo al tunnel della pandemia. Come sindaco non posso che essere orgoglioso di una città che con coraggio sta cercando di ripartire in ogni settore. Si tratta di traguardi per nulla scontati, frutto del lavoro iniziato nella più totale incertezza, quando tutto era chiuso e progettare era ancora più difficile. Siamo invece riusciti a farci trovare pronti agli appuntamenti più attesi, tra qui questa importante manifestazione sportiva organizzata da GAAC 2007 Veronamarathon asd, che rappresenta un ulteriore tassello della ripresa economica di una città che ha sofferto tanto nei mesi scorsi e che ora, anche grazie a questi eventi, è pronta a risollevarsi”.

L’assessore allo Sport, Filippo Rando

“Dal punto di vista sportivo la gara di domenica sarà un evento di altissimo livello, con atleti internazionali pronti a sfidarsi per il podio nella nostra città. Sono certo che quelle che vivremo domenica saranno emozioni che conserveremo nel tempo, le abbiamo attese per più di un anno e la loro mancanza ci ha ricordato che nulla è scontato. Ci tengo a sottolineare il ruolo di tutti, sia degli organizzatori che dei numerosi volontari che rendono possibile la Giulietta&Romeo Half Marathon e la Avesani Monument Run 10k. Si tratta di una manifestazione di grande impatto, per la cui organizzazione si sono spesi tutti in maniera significativa. Il messaggio sulla T-shirt “Ora tocca a te” è estremamente calzante, la ripartenza dipende da tutti noi. Gli eventi sportivi hanno una parte importante nella ripresa economica. La città sarà invasa dagli atleti e noi conserveremo tantissime emozioni che ci arricchiranno ancora di più”.

Il presidente, Stefano Stanzial

“L’anno scorso siamo stati fortunati perché siamo riusciti a far disputare la Giulietta&Romeo Half Marathon pochi giorni prima del lockdown nazionale, poi a novembre e dicembre abbiamo dovuto organizzare la Veronamarathon e la Christmas Run in modalità virtuale a distanza. Questo però non ci ha abbattuti, volevamo fortemente che ‘la Giulietta’ si svolgesse, quindi con un po’ di ottimismo e credendoci fortemente l’abbiamo pensata e ideata per questa domenica 13 giugno che è ormai imminente. L’abbiamo iniziata a organizzare a fine gennaio, nella speranza che in giugno fosse terminata o quanto meno in forte diminuzione la situazione pandemica da Covid19 e così è stato. Davvero complicato organizzare eventi sportivi di questa portata, ma voglio ringraziare le Istituzioni qui presenti, gli sponsor e gli oltre 350 volontari impegnati, perché ci hanno creduto e ci hanno dato un grande aiuto fin dal principio. Sabato e domenica sarà una grande festa per Verona e per lo sport in generale. Sarà il momento della ripartenza di questa nostra città, l’abbiamo scritto anche sul retro delle 4mila t-shirts che daremo a ogni partecipante: “Verona…ricomincia a correre” e l’hashtag ufficiale che abbiamo coniato che è per i partecipanti ma anche per tutti i cittadini #oratoccaate”.

Il presidente di Agsm Aim, Stefano Casali

“Un saluto a tutti quelli che hanno contribuito a questo evento che servirà per tornare a correre. Agsm Aim, Major sponsor dell’evento, è vicino allo sport veronese e vicina ai cittadini perché è un’azienda dei cittadini. E’ un onore partecipare e sostenere la Giulietta&Romeo Half Marathon, ringrazio il Presidente Stefano Stanzial perché abbiamo trovato una organizzazione di primissimo livello, davvero complimenti”.

Direttore commerciale del Pastificio Avesani, title sponsor dell’Avesani Monument Run 10k, Alessandro Chiarini

“E’ con gioia ed entusiasmo che siamo e sono qui oggi. Pastificio Avesani ha una storia, nata nel quartiere di San Zeno nel 1951 ha partecipato a tantissime iniziative della città nei vari decenni. Siamo felici di essere qui per riabbracciare la città tramite la Giulietta&Romeo Half Marathon, complimenti all’organizzazione e ai volontari. Sarà una giornata di gioia e di festa, vogliamo lasciarci alle spalle definitivamente il buio periodo che abbiamo attraversato”.

Sono intervenuti anche il presidente di Fidal Veneto Francesco Uguagliati, Emanuele Chierici in qualità di presidente Fidal Verona, nonché i rappresentati del major sponsor Airone, Federico Pilati, Claudio Adami e Silvano Marcolini e per il fornitore ufficiale Autosilver il general manager Federico Sacconi.

Le misure sanitarie

In un momento come quello che stiamo vivendo la competizione sarà organizzata con il massimo scrupolo in termini di normative sicurezza sanitaria Covid-19.

Misurazione della temperatura corporea a ogni partecipante e partenze scaglionate a come consentito dalle attuali normative del protocollo Fidal.

L’arrivo non sarà più nella centrale piazza Bra, decisione pressoché obbligatoria per tutelare gli atleti, in modo da non obbligarli a prendere autobus-navette di trasferimento per tornare allo Stadio a recupere l’auto o altro dopo aver tagliato il traguardo in centro. Una misura che tutela anche i tanti volontari che si occupavano del trasporto borse e indumenti dalla partenza all’arrivo.

Patrocinio Aoui

Così commenta il dott. Callisto Bravi, direttore generale Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata che ha concesso il Patrocinio alla Giulietta&Romeo Half Marathon 2021.

“L’Azienda Ospedaliera si avvicina così in maniera ufficiale alla mezza maratona veronese perché crede fermamente nell’importanza dell’attività sportiva come strumento fondamentale per il benessere psicofisico. E’ stato ampiamente dimostrato che investire nello sport significa risparmiare in ambito sanitario. Sostenere eventi come Giulietta&Romeo Half Marathon 2021 è un segnale di vicinanza agli organizzatori ma soprattutto un messaggio per la cittadinanza. Il Covid ci ha rubato tanto, troppo tempo libero:  mi auguro di cuore che il 13 giugno possa essere una grande giornata per tutti e che, sempre insieme, possiamo festeggiare il ritorno alla normalità”.

La T-shirt Joma

In omaggio a tutti gli atleti che correranno la Giulietta&Romeo Half Marathon  ci sarà una t-shirt dello sponsor tecnico Joma. Gialla come la luce del sole, un colore caldo, positivo, allegro e gioioso, simbolo di buonumore spensieratezza e che allo stesso tempo è profondamente legato alle opere d’arte che, a Verona, si ritrovano a ogni angolo della strada.

La t-shirt riporta il logo dell’evento che comprende una morbida curva che abbraccia la città, evocativa anche della medaglia “L’Abbraccio” di Erica Andrich e delle anse del fiume Adige che attorniano Verona. Sul retro invece un messaggio inequivocabile: “Verona! Ricomincia a correre”, inteso sia per la città in senso allargato, sia per ogni singolo runner che finalmente ritrova le competizioni agonistiche e a vivere le emozioni delle gare, a visitare le città d’arte italiane, a incontrare gli amici sulla linea di partenza, a credere e partecipare alla ripartenza.

Infine, dopo la data 13-06-2021 che rimarrà storica poiché dal 2022 si tornerà a svolgere l’evento in febbraio, c’è l’hashtag ufficiale #oratoccaate.

La medaglia

Un pezzo unico, nato dall’ingegno degli allievi designer, giovani artisti e talenti dell’Accademia delle Belle Arti di Verona, che conoscono storia, miti e leggende, tradizioni, urbanistica e contesto naturalistico del loro territorio.

Per trovare quella più rappresentativa è stato indetto un concorso durante il quale sono state selezionare sei opere, tutte straordinarie e capaci di trasmettere emozioni, ma due tra queste hanno meritato un posto speciale.
A spuntarla con il 72% delle preferenze, tra gli oltre 1200 votanti, è stata l’opera intitolata  L’Abbraccio” di Erica Andrich.
Un oggetto carico di eccellenza, opera virtuosa di un talento del territorio e frutto dell’interpretazione della leggenda della nascita di Verona. “L’Abbraccio” trasforma in oggetto l’amore di Adige per la dolce Veruna trafitta dalla Dea Diana con una freccia per non aver rispettato il voto di castità. Disperato, Adige si getta nel fiume, quello stesso che ancora oggi cinge Verona con la sua doppia ansa. Erica racconta attraverso questo simbolismo quanto la città di Verona sia legata al tema del VerAmore, ancor prima che questo venisse consacrato dall’opera maestra di William Shakespeare.

Il percorso

Come da regolamento permangono i 21,097km, ma il percorso è stato rinnovato.

  • 0 – 5 km: Partenza dallo Stadio Bentegodi, detto “Stadio dei Quarantamila” in direzione di Porta Nuova (km 2). Al km 3 incontriamo il palazzo seicentesco della Gran Guardia che, con i suoi 86 metri di lunghezza, svetta nel lato sud della centrale Piazza Bra, dove c’è l’anfiteatro Arena e palazzo Barbieri sede del Comune di Verona. I podisti lo lasceranno per incontrare, ormai al 4km, la Chiesa di San Fermo Maggiore o dei Santi Fermo e Rustico che ospita anche la Cappella degli Alighieri. Ancora un chilometro (5km) per raggiungere la splendida Piazza delle Erbe e la Torre dei Lamberti che, coi suoi 84 metri, è ad oggi l’edificio più alto della città di Verona. La Torre ospita le due campane, il Rengo, usata per richiamare il popolo a raccolta in caso di pericoli, e la Marangona, per scandire la vita quotidiana. Lasciamo la Torre dei Lamberti per ammirare la Basilica di Sant’Anastasia ed il suo magnifico portale ornato con pitture e sculture, famosa per lo spettacolare affresco “San Giorgio e la Principessa” del Pisanello.
  • 6 – 15km: Da qui si corre per un chilometro in direzione della Chiesa di Sant’Eufemia, un edifico religioso di notevoli dimensioni e dal magnifico portale quattrocentesco. Al km 6 incontriamo il Ponte della Vittoria, costruito per celebrare il 4 novembre 1918, giorno della vittoria nella battaglia di Vittorio Veneto e della fine della Grande Guerra, oltre che per ricordare i veronesi Caduti. Si prosegue lungo l’Adige di cui si ammirerà la bellezza fino al km 15. Qui il percorso è liscio e filante e permette di guadagnare preziosi secondi sul proprio cronometro, è il momento centrale della gara, si può iniziare ad aumentare il proprio ritmo di gara.
  • 16 – 21 km: Al km 16 circa raggiungiamo il Ponte del Risorgimento, a pochi metri dalla medievale Torre della Catena, costruito per celebrare il centenario dell’Unità d’Italia. Poche centinaia di metri per ritrovarci in Porta Borsari, conosciuta come Porta Iovia, anticamente sede di riscossione dei dazi sulle merci in transito. In un battibaleno da qui si arriva all’Arena, iconico anfiteatro romano noto in tutto il mondo, uno dei migliori quanto a stato di conservazione, sede di rappresentazioni liriche di impareggiabile livello. In uscita dalla Piazza Brà si percorre Via Roma per arrivare al maestoso Castelvecchio e da qui in poche centinaia di metri ci ritroviamo ad ammirare la monumentale Porta Palio, realizzata su progetto dell’architetto Michele Sanmicheli. Manca davvero poco per tagliare il nuovo traguardo dentro allo Stadio Bentegodi.

Verona (VR), Italia, 07 Giugno 2021, Comune di Verona, Sala Arazzi, Presentazione della Giulietta & Romeo 21K 13.06.2021, nella foto:

Gli atleti

La manifestazione attira atleti di grande calibro provenienti da tutto il mondo.

Tra gli uomini, attesissima la partecipazione del rappresentante delle Fiamme Oro Eyob Faniel, primatista italiano sui 10 km su strada (28’08”), di maratona (2h07’19”) e di mezza maratona, con il 1h00’07” conquistato all’aeroporto di Ampugnano lo scorso febbraio. Nel 2021, oltre al primato nella mezza maratona, Faniel ha già segnato un colpo prestigioso guadagnando un brillante 4° posto in 29’53” al Campaccio Cross Country.

Eyob Faniel ha già corso la Giulietta&Romeo Half Marathon nel 2015 piazzandosi in quinta posizione in 1h04’46”, oggi è senz’altro un altro atleta e nel mirino c’è il record della gara che appartiene dal febbraio 2017 al keniano Edwuin Koech con 1h00’24”, il percorso più veloce e le recenti prestazioni di Eyob potrebbero riservare questa sorpresa.

Non ha bisogno di presentazioni Sara Dossena (101 Running), recentemente diventata Campionessa Italiana Master nei 10km su strada a Paratico con 35’33”, e che ha esordito sulla distanza di mezza maratona alla Brescia Art Marathon domenica scorsa 30 maggio dove ha messo a segno un primo posto in 1h16’03” che l’ha soddisfatta parzialmente. L’azzurra è in ripresa dopo un lungo infortunio che l’ha bloccata quasi tutto l’inverno e alla Giulietta&Romeo Half Marathon cerca oltre alla vittoria anche un riscontro cronometrico più vicino alle sue reali potenzialità. La bergamasca ha già vinto la Giulietta&Romeo Half Marathon nel 2015 in 1h13’25”.

Al via anche Daniele D’Onofrio, il campione italiano di mezza maratona, titolo conquistato proprio nel febbraio 2020 a Verona e diversi atleti africani di altissimo livello che renderanno la competizione molto elettrizzante e incerta fino all’ultimo.

Trofeo Dario Bergamini

A chi conseguirà la miglior prestazione di giornata, maschile o femminile, sarà assegnato il trofeo dedicato al presidente e fondatore di Gaac 2007 Veronamarathon Asd, poichè mancato nel settembre 2018.

Programma

Lo start ufficiale avverrà alle ore 7.30, a seguire, ad intervalli di 10 minuti partiranno gli atleti della mezza maratona suddivisi in onde 8 onde totali e infine altre 2 ‘wave’ dedicate alla Avesani Monument Run 10k.

Saranno 500 atleti in ciascuna onda, così suddivisi:

  • Ore 7.30 – 1 Onda – Top Runner M/F (personale sotto 1h24′) della GRHM (21K)
  • Ore 7.40 – 2 Onda – Pettorali dal 501 al 1000 della GRHM (21k)
  • Ore 7.50 – 3 Onda – Pettorali dal 1001 al 1500 della GRHM (21k)
  • Ore 8.00 – 4 Onda – Pettorali dal 1501 al 2000 della GRHM (21k)
  • Ore 8.10 – 5 Onda – Pettorali dal 2001 al 2500 della GRHM (21k)
  • Ore 8.20 – 6 Onda – Pettorali dal 2501 al 3000 della GRHM (21k)
  • Ore 8.30 – 7 Onda – Pettorali dal 3001 al 3500 della GRHM (21k)
  • Ore 8.40 – 8 Onda – Pettorali dal 3501 al 4000 della GRHM (21k).

Partenze della Avesani Monument Run 10k:

  • Ore 9.00 – 9 Onda – Competitiva della Avesani Monument Run 10k
  • Ore 9.10 – 10 Onda – Non competitiva Avesani Monument Run 10k

Iscrizioni

È ancora possibile iscriversi qui. Per la mezza maratona è previsto un numero massiomo di 4000 persone, 1000 per la Avesani Monument Run 10k competitiva e 1000 per la non competitiva.