In questo articolo si parla di:

In montagna con responsabilità e con un approccio sostenibile: parte da qui il concept da cui si sviluppa la collezione SS 22 di La Sportiva. Il tema della sostenibilità è oggi un trend trasversale a settori e categorie merceologiche, ma per essere efficace richiede un forte commitment aziendale a tutti i livelli.

Ecolution

La Sportiva ha definito un approccio di tipo green già a partire da qualche anno, secondo il termine evocativo “Ecolution”. Un tema che diventa processo e che permea ogni attività dell’azienda, a partire dalla fase di progettazione dei nuovi prodotti, impegnando le aree R&D nella ricerca di materie prime eco-friendly, biodegradabili ecocompatibili o riciclate, per estendersi a tutte le fasi del processo produttivo.

L’obiettivo è la risoluzione progressiva delle emissioni di CO2, sfridi di lavorazione e imballaggi per arrivare alla produzione di nuove collezioni e prodotti che mantengano il loro grado di innovazione ma in ottica ecocompatibile.

La collezione SS 22

Questa filosofia green è ben espressa nella nuova collezione, che sarà presentata venerdì 11 giugno tramite un nuovo digital sales meeting alla propria rete vendita. Disponibile sul mercato a partire dalla primavera 2022, rappresenta un deciso balzo in avanti in termini di sostenibilità, dato che la maggior parte dei nuovi capi apparel è realizzata con l’utilizzo di cotone organico nonché con polyestere riciclato e biodegradabile e punta a ridurre l’impatto del confezionamento, grazie a una significativa riduzione di imballaggi in plastica e di hangtags compatti e stampati su carta riciclata con inchiostri eco.

Anche lato footwear sono molti i nuovi inserimenti e accorgimenti tecnici per ridurre l’impatto sul pianeta: la nuova linea da hiking TX Hike, per esempio, impiega per il 65% materiali riciclati mentre i lacci utilizzati sulla linea climbing e approach sono realizzati in materiale riciclato. I lacci e i sottopiedi della linea running sono realizzati con componenti derivate dal riutilizzo della materia prima all’interno del ciclo di produzione.

Attraverso la pratica della risuolatura, inoltre, La Sportiva invita da sempre a rigenerare e dare una seconda vita a scarponi e scarpette d’arrampicata. La vera novità è che anche le calzature da approach potranno essere risuolate grazie all’innovativa costruzione Resole Platform, presente sulla calzatura TX2 EVO. Per la risuolatura sarà possibile rivolgendosi a una rete di professionisti, laboratori artigiani altamente qualificati, autorizzati e formati dai tecnici dell’azienda trentina.

L’altro grande tema a cui l’azienda ha dedicato particolare attenzione nello sviluppo della nuova collezione è proprio il settore hiking, che in questo ultimo anno ha visto un’esplosione di praticanti e nuovi amanti della montagna. A loro e alla loro interpretazione di montagna è dedicata la nuova e completamente rivista linea X-Cursion.

Le dichiarazioni

“La missione di produrre calzature e abbigliamento outdoor, mantenendoci fedeli ai valori di azienda famigliare con quasi un secolo di storia, è ciò che ci motiva ogni giorno. La nostra guida è la passione e la nostra passione è la montagna: il rispetto per l’ambiente che ci circonda è parte del nostro dna, è ciò che vogliamo trasferire attraverso i nostri prodotti e le azioni concrete quotidiane”, ha dichiarato Giulia Delladio, corporate marketing director.Per La Sportiva essere sostenibili significa raccogliere un’eredità, quella dell’ambiente montano che ci circonda e quella del cammino fatto sin qui, guidati da ricerca, qualità, passione, persone e innovazione. La sostenibilità ambientale è alla base di questi cinque pillar aziendali, il driver fondamentale che ci spinge a cercare soluzioni a basso impatto e capaci di allungare il life cycle dei nostri prodotti”.

“Ridurre il nostro impatto con best practices virtuose, valutare sempre la sostenibilità delle nostre scelte e migliorare la qualità della vita della nostra comunità sono valori che portiamo con noi sin dal 1928”, ha aggiunto Lorenzo Delladio, ceo & presidente dell’azienda. “Si trasmettono rafforzandosi di generazione in generazione all’interno della nostra famiglia, influenzando i nostri collaboratori e le realtà esterne che lavorano con noi. Abbiamo ancora moltissima strada da fare – ne siamo consapevoli – ma lavorando tutti assieme in una direzione sostenibile, possiamo essere agenti del cambiamento e fare la differenza. E se abbiamo imparato qualcosa dall’alpinismo è che nessuna cima è impossibile se la si scala assieme, in cordata”.

(Credits photo © Claudia Ziegler)