In questo articolo si parla di:

Dopo l’attesa e l’incertezza vissuta in questi ultimi due anni, il TORX è finalmente pronto a ripartire per l’edizione 2021, la numero 12 della sua storia. Quest’anno la squadra degli sponsor si è ingrandita e include anche Rewoolution, Garmin Italia, SCARPA, Ferrino, Mizu, Karpos e Floky.

È possibile monitorare l’andamento delle gare attraverso il live tracking sul sito ufficiale o seguendo le pagine Facebook e Instagram dell’evento. Il programma completo dell’evento è disponibile qui.

TOR450 – Tor des Glaciers

Il via è precisamente fissato per oggi, venerdì 10 settembre, a Courmayeur con i corridori iscritti al TOR450 – Tor des Glaciers, distanza più lunga in programma e introdotta nel 2019.

Luca Papi, vincitore della prima edizione di questa gara unica, tenterà di riaffermare la propria leadership sulla distanza, dopo un lungo mese in cui ha accumulato sulle gambe quasi 2.000 km. Insieme al varesino naturalizzato francese, anche il belga Victor Richard e lo svizzero Jules Henry Gabioud.

In campo femminile a contendersi il gradino più alto del podio saranno le italiane Marina Plavan (seconda nel 2019), Ita Emanuela Marzotto e la canadese Stephanie Case. In una gara lunga come il Tor des Glaciers, però, le sorprese potrebbero non mancare.

TOR330 – Tor des Géants

Domenica 12 settembre è la volta della gara più attesa: il TOR330 – Tor des Géants prende il via con 823 iscritti di 49 nazioni, un successo che VDA Trailers accoglie con entusiasmo. Quest’anno sono state previste due partenze distinte (alle ore 10 e alle ore 12) per permettere il distanziamento sociale e il rispetto delle regole anti Covid.

Franco Collè, già due volte vincitore del Tor des Géants, è atteso alla clamorosa tripletta, dopo aver rinunciato ad altre importanti competizioni per concentrare le proprie energie sulla gara più sentita. A dargli filo da torcere potrebbe essere, in primo luogo, lo statunitense Joe Grant, il canadese Galen Reynolds e lo spagnolo Pablo Criado Toca. Armati di ambizioni importanti tenteranno di imporre il loro ritmo lo svedese Petter Restorp, gli statunitensi John Kelly e Kyle Curtin e il francese Jerome Lucas.

Qualificata anche la pattuglia azzurra a caccia del podio, composta da Gianluca Galeati, Andrea Macchi e Giuliano Cavallo. Si chiama fuori dai giochi, invece, Oliviero Bosatelli, vittima di un infortunio e che parteciperà in modalità non competitiva.

La valdostana di adozione Lisa Borzani e la spagnola Silvia Trigueros Garrote (che corre per aggiudicarsi il terzo titolo consecutivo sulla distanza) sono i due nomi da monitorare e seguire per la categoria femminile. Ma non mancheranno la francese Claire Bannwarth, le italiane Maria Elisabetta Lastri e Melissa Paganelli, nonché le valdostane Sonia Locatelli e Giulia Zanovello.

TOR130 – Tot Dret

La partenza è in programma per martedì 14 alle ore 21 da Gressoney. Il percorso porta i corridori al cospetto del Monte Rosa, Cervino e Monte Bianco per un’esperienza di corsa scenografica e tecnicamente impegnativa. Sulla linea di partenza 353 corridori da 22 Paesi.

TOR30 – Passage au Malatrà

La gara più breve del programma di TORX ha registrato un alto numero di partecipanti. Si tratta precisamente di 527 runner che sabato 18 settembre partiranno da Saint-Rhémy-En-Bosses nella Valle del Gran San Bernardo.

(Credits photo © Stefano Jeantet)