In questo articolo si parla di:

Al fine di poter soddisfare le esigenze degli appassionati, con la consapevolezza che non c’è consiglio migliore di chi i prodotti li vive quotidianamente, Salomon ha coinvolto i propri ambassador. Lo scorso sabato 9 ottobre, infatti, presso la sede GMcomunicazione a Bergamo, gli atleti che rappresentano il brand in ambito running sono stati protagonisti di un atteso appuntamento di formazione in vista della stagione FW 2021-22.

Dalle gare nazionali agli eventi locali, fino all’accompagnare le community durante gli allenamenti, ogni ambassador Salomon vanta un curriculum d’eccellenza. Ecco i nomi di chi, in tutte le regioni d’Italia, non fa un passo se non con Salomon ai piedi: Matteo Grassi, Marco Turetta, Camilla Cassandro, Elisabetta Pozza, Emanuele Nardello, Alberto Pieropan, Karima Pietrobelli, Francesca Tonin, Marco Tramet, Chiara Mantovan, Matteo Parise, Enrico Bonati, Gianluca di Meo, provenienti dall’area veneta, Saverio Monti, Benedetta Moccia, Benedetta Pastore, provenienti dalla Lombardia, Ingrid Lanthaler, da Bolzano, Marcello Marcadella, Angelo Pietro Maroccia e Andrea Guglielmetti dal Piemonte, Davide Ansaldo, Ernesto Ciravegna, Giuseppe Cancemi, Gianstefano Martino dall’area ligure, Tommaso Conz dalle Marche, Dario de Gese, Antonino Balzano, Laerte Pappalardo dal Lazio, Manuel Di Geronimo dalla Toscana.

Al giorno d’oggi gli atleti comunicano con un pubblico, quello dei consumatori, sempre più “evoluto”, capace di parlare un linguaggio specifico e che accoglie consigli unicamente da chi ha grande esperienza sul campo e ha testato perfettamente tutti i prodotti. Molte soluzioni, scarpe, abbigliamento, accessori, sono stati creati dagli atleti per gli atleti, come nel caso di Kilian Jornet e François D’Haène: l’esperienza vissuta in prima linea diventa sempre quel “quid” che aggiunge valore ai suggerimenti degli ambassador.

Matteo Bertazzoni, l’influencer marketing manager dell’area running e trail running, che insieme al digital marketing communication executive Luca Tavian ha tenuto il corso agli ambassador, ha così commentato la giornata: “Sono davvero molto felice di aver potuto fare un meeting ambassador come si facevano prima della pandemia. Speriamo sia il primo di una lunga serie. Il team di ambassador running di Salomon è una bellissima squadra di runner appassionati e amici. Il gruppo è davvero molto vario ci sono runner più esperti nel gestire eventi con i consumatori e altri più abili sui social media. Gli ambassador ricoprono un ruolo fondamentale per il nostro brand, sono persone selezionate, che rappresentano Salomon per il consumatore finale. Gli siamo davvero grati per l’ottimo lavoro che svolgono ogni giorno”.

Nell’appuntamento di ottobre, dopo l’approfondimento sui prodotti focus della stagione FW 21-22, gli ambassador Salomon hanno toccato con mano le collezioni dedicate al road running e al trail running, addentrandosi nelle caratteristiche tecniche di molti articoli perché proprio solo chi indossa Salomon dalle gare agli allenamenti sa riconoscere le varie evoluzioni. Così, dopo una full immersion tra Reverse Camber, Sensifit, Contagrip, Nocturne e Urban Style, i volti della grande “S”, sono pronti ad supportare nuovi e più esperti runner in ogni contesto.