In questo articolo si parla di:

L’edizione dello scorso 19 settembre della Run Rome The Marathon si è rivelata un grande successo sia dal punto di vista sportivo che per la capacità dell’evento di entrare nel tessuto sociale e stringere alleanze di valore positivo.

Si è trattato, dunque, di un evento sportivo che ha ridotto fortemente gli sprechi alimentari grazie alla collaborazione dell’Associazione Banco Alimentare Roma ODV. Questa partnership rientra in un progetto più esteso e ampio in merito alla sostenibilità di tutto l’evento Run Rome The Mrathon grazie alla collaborazione con il Sustainability Partner Circularity, start up innovativa e società benefit che opera nell’ambito dell’economia circolare.

Al termine dell’evento, i volontari di Banco Alimentare Roma, unitamente allo staff e volontari della maratona, hanno immediatamente raggiunto i 18 punti di ristoro allestiti lungo il percorso per recuperare alimenti in esubero a favore dei più bisognosi. Sono state raccolte circa 23 tonnellate di alimenti distribuite a 22 strutture caritative che con i loro servizi mensa, distribuzione pacchi e unità di strada assistono oltre 11.500 indigenti.

Un lavoro che ha richiesto uno certo tempismo, scattato nei minuti immediatamente successivi alla chiusura della competizione già la domenica 19 settembre in mattinata, per evitare che gli alimenti potessero deperire e danneggiare l’intero carico e missione.

Dunque, il sodalizio nato tra Banco Alimentare Roma ODV e la manifestazione podistica si preannuncia come uno strumento virtuoso per essere più vicini a chi ne ha più bisogno. Fin da ora tutti i runner partecipanti alla 27^ edizione della Run Rome The Marathon in programma domenica 27 marzo 2022, sono chiamati a fare squadra insieme agli organizzatori e a Banco Alimentare Roma ODV per evitare il più possibile sprechi alimentari e correre con la serenità e la garanzia che tutto ciò che avanzerà verrà donato a chi ne avrà bisogno.