In questo articolo si parla di:

L’azienda italiana Trerè Innovation ha rinnovato il suo polo logistico di Asola, dotandolo di una speciale membrana volta a eliminare l’inquinamento nell’aria.

La copertura

Trerè Innovation ha di recente aggiunto un altro tassello alla propria Green Strategy, durante i lavori di manutenzione delle sede logistica. È stata introdotta infatti la membrana NO – Active, in grado, secondo i criteri europei High Environmental Quality, di catturare e ridurre gli ossidi di azoto presenti nell’aria. Queste sostanze sono inquinanti e le loro principali fonti di emissione sono il settore della produzione di energia, il trasporto stradale e l’industria.

È stato dimostrato da importanti centri di ricerca, quali il Consiglio Nazionale della Ricerca francese (CNRS) e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), come la membrana NO-Active agisca grazie a elementi con proprietà fotocatalitiche disinquinanti: sfruttando i raggi UV della luce solare, catturano le particelle di ossido di azoto e le decompongono in sottoprodotti che vengono poi eliminati con l’acqua piovana.

Green Strategy

Trerè Innovation ha una strategia ambiziosa per quanto riguarda la sostenibilità e l’impatto ambientale. Vi è in progetto di creare un sito produttivo a impatto zero dove ogni rifiuto tessile diventa una risorsa e dove l’energia viene già prodotta in maniera sostenibile.
Nell’arco di un anno i 10,00 m2 di copertura NO-Active saranno in grado di annullare la stessa quantità di inquinamento prodotta da 31 veicoli a benzina che percorrono oltre 20.000 km all’anno.