In questo articolo si parla di:

Il Kima: tra mito, leggenda e …realtà. Si è tenuta infatti proprio nella mattinata odierna (5 luglio 2022), a Milano, la conferenza stampa del Kima 2022, in programma in Valmasino nel week end del 27 e 28 agosto.  Presso la sede di Regione Lombardia, l’incontro è stato presieduto da Antonio Rossi (Sottosegretario con delega allo sport, Olimpiadi 2026 e grandi eventi) e Massimo Sertori (Assessore agli enti locali, montagna e piccoli comuni). Al tavolo dei relatori anche amministratori locali come il nuovo sindaco di Val Masino Pietro Taeggi e il Presidente del Bim Alan Vaninetti.

Ilde Marchetti (Presidente dell’Associazione Kima) ha portato i saluti di Marino Giacometti (Presidente International Skyrunning Federation), di Fabio Meraldi (Presidente Federazione Italiana Skyrunning) e ringraziato pubblicamente  “Valtellina Turismo” per l’importante supporto logistico. L’ideatrice della “Grande Corsa sul Sentiero Roma” ha snocciolato le novità della 21ª edizione della gara più tecnica e iconica del circuito mondiale. Sui 52 tecnicissimi chilometri con 8.400 m di dislivello totale avremo al via il gotha mondiale della specialità. Alcuni nomi? Il norvegese Stian Angermund, la svedese Emelie Forsberg, lo svizzero Martin Anthamatten, l’americana Hillary Gerardi, gli italiani Fabiola Conti, Daniel Antonioli e Nadir Maguet solo per citarne alcuni.

Antonio Rossi insieme a Ilde Marchetti

Kima Extreme Skyrace – La grossa novità 2022 sarà la Kima Extreme Skyrace: “Sabato 27 agosto, ad alzare il sipario su una due giorni di Sport con la “S” maiuscola, saranno Kima Trail & Mini Kima – ha detto Marchetti a ruota libera -. Ma nella mattinata di domenica, alla gara principe di ultra skymarathon, si affiancherà la nuovissima Kima Extreme Skyrace. Un numero massimo di 800 concorrenti (500 sul trail 300 sulla nuova sky) avranno la possibilità di correre nel paradiso naturale della Val di Mello per avvicinarsi al mondo della corsa in natura in maniera soft, oppure di toccare con mano la severità delle montagne della Valmasino ripercorrendo l’ultima parte del mitico Trofeo Kima”.

Location di partenza e arrivo sarà sempre l’area antistante la Casa delle Guide a Filorera. I concorrenti, con start alle ore 8.00 di domenica 28, si troveranno a percorrere 25.5 km per un dislivello di 1.850 mt con salita verso il rifugio Gianetti, passaggio al mitico Passo Barbacan (2570 mslm GPM della gara) e discesa verso il rifugio Omio. Un piccolo assaggio di Trofeo Kima con la possibilità di mettersi in gioco nella parte finale della più mitica delle Ultra Skymarathon.