In questo articolo si parla di:
Ecomaratona della Capitale

Appuntamento per il 28 gennaio allo Sport City di Roma con la prima EcoMaratona della Capitale.

L’evento prevede tre distanze: i partecipanti possono infatti scegliere se cimentarsi sui 10,6 km, sui 21,2 km oppure sui 42,4 km. Il tutto, in uno scenario davvero unico e irripetibile. Il punto di forza dell’intero progetto è infatti la location dove si correrà. Si parte e si arriva negli eleganti e ampi spazi del Centro Sportivo Sport City Roma.

Il tracciato davvero suggestivo, lungo la ciclabile del Portillo, porterà i partecipanti al Campus Biomedico di Roma da dove i runner si troveranno proiettati in un’area naturale di incredibile bellezza, la Riserva Naturale Decima Malafede. Un modo per scoprire i luoghi dove ogni giorno si formano le studentesse e gli studenti delle Facoltà Dipartimentali di Medicina e Chirurgia, Ingegneria e Scienze e Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile e One Health che, per un giorno, vestiranno i panni  da podista.

Un angolo un po’ nascosto nel cuore di Roma, spesso escluso dai più classici itinerari turistici, ma assolutamente da non perdere perché affascinante come altre mete più blasonate e gettonate della Città Eterna. All’uscita dell’area naturale, sempre attraverso la ciclabile del Portillo, il serpentone colorato dei podisti farà ritorno allo Sport City Roma, completando così un tracciato di 10,6 km da percorrere una sola volta per chi è iscritto alla gara breve denominata “IX in Cammino”, due volte per la Eco Half Marathon della Capitale e quattro volte per essere tra i finisher della distanza più lunga, che assegnerà i titoli italiani IUTA di eco maratona.

Tra i big che hanno già confermato la loro presenza c’è anche il tre volte campione del mondo della 100 km, nonché di 12 edizioni consecutive della 100 km del Passatore, il romano doc Giorgio Calcaterra. Ma ci sarà anche un romano d’adozione come l’indimenticabile bomber giallorosso Roberto Pruzzo.

L’evento che si prefigge di diventare negli anni un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati del running è nato dalla stretta collaborazione tra il Club Super Marathon Italia, il Municipio IX, nelle persone della presidente Teresa Maria Di Salvo, vicepresidente Augusto Gregori e dell’assessore allo sport Patrizio Chiarappa, la FIDAL, il Campus Biomedico dell’Università di Roma e tutto lo staff di Sport City Roma, in particolare Stefano Petrillo che ha collaborato alla tracciatura dell’affascinante percorso.