In questo articolo si parla di:

La Ganten Milano21 Half Marathon ha conquistato il parco Idroscalo di Milano. Il cuore verde cittadino, nuovo palcoscenico per la Special Edition Fast vs Distance del 27 novembre, ha riunito 2500 iscritti. La giornata, che ha visto sfidarsi le due anime Fast e Distance, è stata riscaldata dalla passione e dall’entusiasmo dei partecipanti che hanno reso il ritorno di questa gara ancora più emozionante.

La gara chiude il circuito di eventi di FollowYourPassion e lancia un messaggio importante di ripartenza in vista del 2022 con un village animato dalla presenza di partner di livello come Brooks, presente con il proprio van per il test delle nuove scarpe sul circuito di gara, e EthicSport che, dopo aver seguito gli eventi del Lovere Half Triathlon e del Peschiera del Garda Triathlon, si conferma anche in questa ultima tappa come partner tecnico. Prossimo appuntamento il 29 e 30 gennaio con le gare della Bergamo City Run.

I numeri

Nella mezza maratona ha conquistato il podio Umberto Persi, 36enne fondista romano, che, dopo una gara condotta in solitaria sin dal primo metro, si è poi imposto in 1h07.17. Alle sue spalle primato personale con 1h08.43 per il 28enne Aymen Ayachi, ragazzo tunisino specializzato sui 3000 siepi. Terza posizione, invece, per Federico Casati, con 1h10.48. In campo femminile successo per la 26enne Fabiola Conti, con 1h17.53, suo nuovo primato personale.

Nella gara agonistica sui 10 chilometri importante successo per la campionessa italiana degli 800 metri Elena Bellò, che ha vinto con grande autorevolezza in un buon 34.10. Seguono Jessica Osterloo con 35.54 e Federica Frigerio con 36.01. Molto più equilibrata, invece, la gara maschile che ha visto la vittoria allo sprint di Pietro Bomprezzi in 30.53 davanti a Lorenzo Cagnati e Marco Broggi.