In questo articolo si parla di:

Up & Down di Piacenza ha aperto pochi mesi fa, ma è diventato ben presto un punto di riferimento per i runner della città. Professionalità, coinvolgimento e passione sono gli ingredienti con i quali Alessandro e Andrèe hanno costruito in poco tempo una vera e propria community

Quante volte, soprattutto negli ultimi tempi, ci siamo detti che dai periodi difficili spesso nascono delle opportunità. Alessandro e Andrèe, titolari di Up & Down e compagni di vita, ne sono il chiaro esempio. Qualche settimana bloccati a casa per il Covid li ha portati a maturare e progettare questa dinamica realtà che è il loro negozio. Un luogo dove oggi i runner piacentini si trovano e si ritrovano. Non solo per acquistare o per avere una consulenza, ma per passare del tempo in compagnia tra allenamenti e momenti più goliardici. Così in poco tempo lo specializzato è cresciuto, prendendo spunto dal passato, vivendo al massimo il presente e pensando già a come trasformare quello che ben presto sarà il negozio del futuro.

Intervista a Alessandro Giovinetti insieme a Andrèe Merli

Da che esperienza lavorativa provieni?
Fino allo scorso anno mi occupavo di tutt’altro, facevo il responsabile sala inchiostri in una ditta specializzata nello stampaggio packaging alimentare. Lavoro che, per come era strutturato il mio ruolo, mi ha permesso di apprendere skills che poi si sono rivelate utili in questa nuova veste. Dagli acquisti con i fornitori di cui me ne occupavo personalmente, al relazionarsi con clienti molto esigenti e soddisfare ogni loro richiesta, o semplicemente dover far squadra con un team di circa 30 persone. 

Come è nata l’idea di aprire il negozio?
L’idea di far qualcosa insieme ed Andrèe (la mia compagna) c’era già da un po’ ma poi non riuscivamo mai a metterci davvero la testa, perché eravamo sempre presi nella nostra vita super caotica. Fa un po’ ridere, ma l’idea è nata mentre lo scorso marzo ci siamo trovati chiusi in casa quasi un mese perché avevamo contratto il Covid. Sai, in tutto quel tempo di idee te ne vengono. Una delle prime cose che avevamo notato era che a Piacenza mancava un negozio dove la gente potesse trovare prodotti tecnici e la giusta consulenza. Noi stessi eravamo i primi ad andare lontano dalla città per acquistare il prodotto giusto che risolvesse il problema alle nostre esigenze. La seconda cosa che ci ha spinto a prendere in considerazione la cosa sempre più seriamente, è legata al nostro modo di essere e di vivere la vita. Noi siamo ragazzi a cui piace molto stare in mezzo alle persone e condividere le nostre passioni. Io stesso vengo da anni di sport di squadra (il calcio) e l’ho sempre vissuto come un momento di aggregazione, svago, benessere, di incoraggiamento o supporto per il prossimo e perché no, a volte è stato momento di forte ispirazione. Da qui l’idea di creare un “luogo” che potesse diventare un po’ la casa del runner piacentino, trasformando così la nostra passione in un lavoro. Però tra il fantasticare e poi il farlo davvero non è così facile, ci vuole un po’ di incoscienza, una forte motivazione e soprattutto avere una visione comune del da farsi. Non che avessimo dei dubbi, ma passare chiusi in casa quasi 30 gg ci ha ulteriormente confermato che anche nei momenti peggiori, insieme se ne esce sempre più forti, e quella forza ci ha dato il coraggio di fare un passo così importante, come appunto dare le dimissioni da una mansione ben retribuita per quello che poi l’ignoto.

Parliamo della location nel dettaglio, elemento spesso chiave per la buona riuscita di un progetto retail. Com’è strutturato lo store?
Il negozio è situato di fronte all’entrata del Parco della Galleana che è il più grande di Piacenza, cosa che abbiamo fortemente voluto in quanto location strategica visto il discorso allenamenti collettivi, eventi di test scarpe e altre attività, oltre al fatto di essere una zona di forte passaggio e facile per il parcheggio. Purtroppo questa scelta ci ha però costretto a ridimensionare e sacrificare il nostro concetto iniziale di negozio che era abbastanza differente, ma gli spazi liberi in questa zona della città erano pochissimi e tutti di piccole metrature. Per realizzare il nostro punto vendita ci siamo totalmente affidati a Valentina, fondatrice dello studio Vanda Designers, essendo lei specializzata nel retail e avendo già collaborato con marchi importanti come Nike. Ha saputo capire esattamente cosa volevamo, ha creato un ambiente molto pulito, minimale e moderno, ma dalla grande chiarezza espositiva che dà il giusto risalto e importanza alla qualità dei prodotti.

Alessandro Giovinetti e Andrèe Merli

Com’è strutturato il negozio? Descrivici le parti vendita – espositive e tutte le altre aree dello store.
Entrando ci si trova di fronte a un mobile fatto a mano da un fabbro, che ha la forma del nostro logo, dove solitamente mettiamo in esposizione le ultime novità o i prodotti più indicati nei vari momenti dell’anno. Dietro di esso è posizionato il tapis roulant che utilizziamo per la prova scarpe. Adiacente è stato posizionato un mobile dove sono esposti accessori come i GPS, soft flask, frontali e altro. Per finire sul lato destro del negozio troviamo la parete scarpe e la zona dove è esposto l’abbigliamento donna. Nella parte sinistra dello store invece troviamo tutto l’abbigliamento uomo, una parete di accessori complementari all’abbigliamento come calze, gambali a compressione, guanti, cuffie e cappellini; oltre che la cassa e dietro di essa una nicchia dove esponiamo gli integratori e due ampi camerini.

Quali altre tipologie di prodotto sono presenti nel punto vendita oltre alle calzature da running?
Offriamo diverse linee di abbigliamento tecnico, dalla corsa su strada al trail running, oltre naturalmente tutti quegli accessori necessari che solitamente accompagnano i runner nelle loro uscite, per esempio i GPS, le lampade frontali che in questo periodo dell’anno sono particolarmente richieste. Abbiamo una vasta scelta di zaini idrici da trail, creme pre e post allenamento, occhiali, integratori. Ovviamente ognuno di questi prodotti è stato scelto con la massima attenzione al dettaglio, che poi alla fine è sempre quello che fa la differenza.

Quali sono le attività che si possono svolgere legate al punto vendita?
Abbiamo creato un gruppo aperto che a oggi si riunisce tutti i giovedì sera per fare un allenamento di trail running a cui segue una cena post allenamento. Son sincero, non pensavamo di ottenere una risposta così positiva, ormai quando siamo in pochi muoviamo una ventina di persone tutte le volte, ma la soddisfazione più grande è il clima di squadra che si è creato. C’è gente che se per caso non riesce a venire ad allenarsi fa di tutto per riuscire almeno a venire per cena, perché alla fine è lo stare insieme e divertirsi ciò che più conta. quindi possiamo dire che chi viene da Up & Down oltre che un negozio, può trovare un gruppo di amici. Un altro servizio disponibile è nato in collaborazione con Iacopo Brasi (attuale allenatore del primatista mondiale di mezza maratona Jacob Kiplimo, oltre che forte atleta del team Scott), grazie alla quale offriamo ai clienti più esigenti la possibilità di effettuare in negozio sul nostro tapis roulant il test del lattato per individuare le soglie con cui poi potersi allenare, con programmi personalizzati cuciti su misura.

Quali sono le aziende con le quali lavorate e che rapporto avete stretto con esse?
Abbiamo cercato di portare in negozio tutta la nostra esperienza vissuta negli anni, per cui la scelta dei marchi è stata fatta su quelli che secondo il nostro punto di vista offrono i prodotti tecnicamente e qualitativamente migliori. In questo modo siamo sicuri di avere sempre il prodotto giusto da poter dare al cliente in ogni situazione. Quindi rispondendo alla domanda, per quanto riguarda il road lavoriamo con Saucony, Altra Running, HOKA e dal 2023 anche qualche modello di Scott, con l’intenzione di aggiungere un ulteriore brand in autunno. Mentre nel trail oltre a quelli appena citati si aggiungono SCARPA, Dynafit e la novità del 2022, Normal di Kilian Jornet. Per quanto riguarda il rapporto con i fornitori, essendo noi molto dinamici come negozio, abbiamo bisogno di altrettanta flessibilità e disponibilità dai nostri partner. Tra tutti Saucony e Scott sono tra quelli che più ci supportano e credono nei nostri progetti.

La tecnologia dedicata al running che parte ha nel negozio? Dove la troviamo?
Possiamo dare due risposte. La prima è quella che noi mettiamo a disposizione dei nostri clienti per indirizzarli alla scelta ottimale, ovvero la video analisi della corsa. Capita a volte di avere clienti che lamentano dolori causati da calzature inadatte alla loro tipologia di corsa, ma questo strumento è quasi fine a se stesso se poi non viene fatta una valutazione dello stile di corsa e dell’utilizzo del cliente, per esempio gara o allenamento, passo al km, peso dell’atleta, il chilometraggio settimanale, ecc. Quindi alla fine è sempre la parte di consulenza che andiamo a dare che fa davvero la differenza. Mentre la seconda riguarda gli strumenti che a oggi non possono mancare nel kit di ogni runner, ovvero i GPS. Noi siamo distributori Garmin, ma con il 2023 introdurremo sicuramente un altro marchio nuovo che sta crescendo molto bene.

Quanto avete investito o state investendo nel digital (e-commerce, pagine social, eccetera)?
Sono sincero, purtroppo troppo poco, visto l’importanza che ha oggi. Ma essendo appena partiti volevamo prima concentrarci sul fare le cose al meglio in negozio. Però pian piano stiamo lavorando anche su quello, a brevissimo saremo pronti con il sito internet, e dal 2023 ci faremo seguire da una persona dedicata per le pagine social.

Cosa offffre il territorio in cui siete e come vi connettete con esso?
Piacenza è una città abbastanza piccola e ancora a misura d’uomo, dove forse l’essere sempre sui campi di gara, il conoscere tante persone e il passaparola ci sta dando una mano a lavorare bene. Aggiungerei a questo che spostandosi fuori città abbiamo posti magnifici con un’ottima enogastronomia, il che ci aiuta a creare iniziative interessanti, con possibilità di creare eventi futuri che abbiamo già in mente.

Secondo te quali trend si svilupperanno nei prossimi anni nel mondo del running e cosa non dovrà mai mancare in un punto vendita?
Credo che con l’offerta che si ha già oggi con internet, il cliente sia diventato sempre più esperto e consapevole. Vien da sé che i motivi per cui una persona scelga il punto vendita saranno competenza e professionalità come requisiti fondamentali, oltre al fatto che il consumatore deve vivere un’esperienza che non può trovare online. Per questo penso che nei prossimi 3-4 anni lo specializzato “tradizionale” sarà destinato a evolversi in una struttura più polivalente, dove oltre all’acquisto della scarpa potrà trovare una serie di servizi che rendano lo store non un semplice negozio ma un punto di riferimento a 360°.

Parlaci dei tuoi prossimi obiettivi futuri.
Dal prossimo anno vorrei tornare ad allenarmi seriamente, perché mi sono iscritto alla Lavaredo Ultra Trail e ci terrei a farla bene. Aprire il negozio mi ha tolto tanto tempo che prima impiegavo per allenarmi. L’altro obiettivo che a brevissimo partirà sarà aprire la squadra di trail, così da portare in giro i ragazzi del giovedì sera. Ovviamente essendo così nuovi il primo passo è crescere e consolidare quello che stiamo già facendo a livello locale. Il secondo passo è quello di creare le basi per il negozio del futuro, che come dicevo prima sarà totalmente diverso dal concetto attuale.

SCHEDA TECNICA NEGOZIO

  • Nome negozio / UP&DOWN
  • Indirizzo / VIA MANFREDI 92 – 29122 –  PIACENZA
  • Numero di telefono /0523 346923
  • E-mail / STORE@UPANDONW.RUN
  • Sito / WWW.UPANDONW.RUN
  • Pagina Facebook / facebook.com/upandown.run
  • Pagina Instagram / @UPANDOWN_PIACENZA
  • Gestione del magazzino /digitale – MAGIC STORE
  • Numero sedi / 1
  • Titolare/i / 2
  • Anno di nascita negozio / 2022
  • Numero vetrine / 3
  • Metri quadrati totali / 70
  • Metri quadrati dedicati alle calzature / 30
  • Metri quadrati dedicati all’abbigliamento / 40
  • Discipline trattate / RUNNING – TRAIL RUNNING – SKY RUNNING

RUNNING & TRAIL RUNNING

  • Marchi attrezzatura trattati / Dangergrizzly, Dynafit, Garmin, Instinct Trail, Led Lenser, Rock Experience, Scott
  • Marchi calzature trattati / Altra Running, Dynafit, HOKA ONE ONE, Nnormal, Saucony, SCARPA, Scott
  • Marchi abbigliamento trattati / Compressport, Dynafit, Rock Experience, Scott, Wild Tee, dal 2023 Saucony

di Cristina Turini