In questo articolo si parla di:

La Corsa della Bora che andrà in scena dal 6 all’8 gennaio conterà 5.000 presenze con turisti e atleti da 42 nazioni.

L’evento di trail running di respiro internazionale organizzato dall’Asd SentieroUno, è in continua crescita e dimostrarlo è il numero delle iscrizioni salito già a quota 2.000, con un aumento del 30% rispetto allo stesso periodo nel pre Covid, mentre i visitatori del sito web raggiungono il milione a settimana.

Un format unico, quello de La Corsa della Bora, che decongestiona il centro cittadino e delocalizza l’afflusso di persone interessando tutto il territorio.

Si tratta del primo evento di corsa in regione e tra le più importante manifestazione di trail running invernali in Italia. I numeri previsti saranno una boccata d’ossigeno per le strutture ricettive in bassa stagione, grazie alla collaborazione con gli alberghi triestini, con pacchetti turistici per runner e accompagnatori, comprensivi di degustazioni con prodotti locali.

Un evento che fa vivere tutto il territorio, da Trieste al Friuli, esplorando il Carso e i castelli del Fvg fino alla vicina Slovenia con una gran varietà di percorsi, dalla maratona ultra trail da 164 Km alla passeggiata per famiglie da 9 Km. Un evento che punta all’eccellenza, ma senza dimenticare l’inclusione, e che guarda al turismo ma con grande attenzione alla cittadinanza.

“Iniziamo il 2023, come gli anni precedenti, con un’iniziativa straordinaria, che abbiamo visto crescere molto fino a diventare un evento di caratura internazionale, non solo grazie al grande impegno dei suoi organizzatori, ma anche per il fascino di un evento sportivo che presenta ogni anno un percorso unico e irripetibile. Quest’anno ci auguriamo di avere almeno un po’ di bora e che questa corsa possa essere di nuovo un punto di riferimento per tutti gli eventi sportivi che realizzeremo nel 2023”. Ha dichiarato l’assessore comunale allo Sport, Turismo e Grandi eventi Giorgio Rossi.

Un evento che cresce di anno in anno – continua Rossi – sia per la partecipazione delle persone sia per il coinvolgimento del territorio. Ricordiamo che all’inizio la corsa era localizzata soprattutto sull’altipiano carsico, Trieste e Portopiccolo, ora si è ampliata a molte altre location. Questa amministrazione continuerà a sostenere la manifestazione in modo dovuto e coscienzioso. Sono molto contento di ciò che è stato e ci sarà, perché vedo un continuo miglioramento”.