In questo articolo si parla di:

ASICS ha lanciato una nuova campagna lo scorso 10 ottobre durante la Giornata Mondiale per la Salute Mentale. In questa occasione ha rivelato i risultati fatti da una sua ricerca, in cui emerge come le persone che osservano fotografie sul cambiamento del fisico subiscono un impatto negativo sulla salute mentale.

Lo studio dimostra infatti che tre quarti degli intervistati (75%) sono convinti che l’ossessione della società nel raggiungere un corpo perfetto danneggi il benessere psichico e che il 69% sia demotivato dalle immagini che mostrano una trasformazione.

Infine, oltre la metà (53%) si sente insicuro del proprio corpo dopo aver visto le tipiche immagini del “prima – dopo”.

Lo studio si inserisce all’interno di una campagna di ASICS lanciata lo scorso 10 ottobre durante la Giornata Mondiale per la Salute Mentale.

L’intenzione è quella di disincentivare la società nel considerare l’attività fisica solo come un mezzo per raggiungere canoni estetici predefiniti.

Per questo ASICS ha deciso di cambiare il formato degli scatti che mostrano la forma fisica delle persone prima e dopo lo sport. In questo modo, l’azienda intende evidenziare come fare esercizio abbia un potere edificante soprattutto sulla mente.

Fare sport ha infatti benefici sul benessere psicologico delle persone: solleva l’umore, migliora il sonno, aiuta a gestire lo stress e può anche ridurre il rischio di depressione.

A supporto della campagna, la serie di fotografie scattate da Sophie Harris-Taylor mostra la trasformazione del mood dei soggetti dopo soli 15 minuti e 9 secondi di esercizio, il tempo minimo necessario per rilevare un beneficio mentale.

Le due immagini non mostrano un cambiamento evidente del corpo, ma evidenziano l’impatto positivo dello sport sulla mente. Gli scatti intendono mettere in discussione la percezione che le persone hanno delle dramatic transformation, con l’obiettivo di incoraggiare lo svolgimento di attività fisica non solo per raggiungere un obiettivo estetico, ma soprattutto per giovare alla propria salute mentale.

Gary Raucher, evp di ASICS EMEA, ha dichiarato: “La cultura delle immagini di ‘body transformation’, veicolata principalmente tramite social media, ha condizionato la società a vedere lo sport unicamente funzionale al cambiamento fisico. Noi di ASICS crediamo che i benefici del movimento vadano oltre questo e che migliorino la salute psichica di molti. Ecco perché ci chiamiamo ASICS – Anima Sana in Corpore Sano“.