In questo articolo si parla di:

Il prossimo 12 febbraio prenderà vita la prima edizione del Ridges Trail, una corsa fuori strada non competitiva ideata dalla Scuola di Maratona, che si svilupperà sui sentieri di cresta di cinque colli attorno a Vittorio Veneto.

I percorsi dell’evento saranno due: il 5 Ridges Trail (cinque creste) si svilupperà sulla distanza di 20 km con 1400 metri di dislivello positivo, percorrendo i sentieri che fanno da corona a Vittorio Veneto, collegando il Colle San Paolo (325 metri sul livello del mare), il Monte Altare (435 metri), il Colle Bigontina (430 metri), il Monte Piai (530 metri) e il Monte Baldo (587 metri).

Il 3 Ridges Trail (tre creste) è invece un percorso di 12 km che toccherà il Colle San Paolo, il Monte Altare e il Monte Baldo. Il dislivello è meno impegnativo (800 metri), ma entrambi i percorsi si sviluppano in gran parte su sentieri stretti con tratti esposti  scoscesi: l’organizzazione raccomanda un ottimo allenamento ed esperienza di montagna. Non bisogna inoltre soffrire di vertigini.

Per gli appassionati di corsa in natura le colline di Vittorio Veneto, che fanno da cuscinetto tra la pianura e le Prealpi, costituiscono un territorio perfetto: dopo anni di percorrenza di sentieri, boschi e strade sterrate, ci si stupisce costantemente di scoprire nuovi itinerari e nuove possibilità di avventura immersi in una natura accogliente ed affascinante in ogni periodo dell’anno.

“Il Ridges Trail – spiega Ivan Cao, presidente della Scuola di Maratona Vittorio Venetoè in realtà un evento ben noto tra gli appassionati, visto che nacque nel lontano 2006 grazie all’idea di due amici che pensarono di inanellare sentieri e tracce di sentiero quasi scomparse attorno alla città della vittoria. Dopo avere recuperato qualche tratto dismesso, nacque il primo trail autogestito, da correre tutti assieme in gruppo. Una specie di allenamento festoso, riproposto poi sempre nella seconda domenica di febbraio e che negli anni ha richiamato a Vittorio Veneto centinaia di appassionati da tutta la regione fino al 2021. La differenza? Il prossimo 12 febbraio il Ridges Trail non sarà più una specie di happening tra amici ma diventerà una marcia non competitiva”.

Partenze e arrivi saranno collocati all’Area Fenderl, ad un tiro di schioppo dal centro città. Il Ridges Trail sarà un vero viaggio nella natura, con panorami unici e ambienti vari e suggestivi, passaggi in luoghi simbolo come il castello vescovile di San Martino, il santuario di San Paolo, le Perdonanze e i ruderi della chiesetta di Sant’Antonio.

Saranno assicurati adeguata segnaletica lungo il percorso, presenza di volontari dove necessario, punti ristoro lungo il tracciato e all’arrivo, assistenza sanitaria e premiazioni. Il tutto nel più autentico spirito trail, che significa accoglienza, passione, assoluto rispetto della natura e dei luoghi attraversati, valorizzazione delle splendide colline vittoriesi, che rappresentano un valore inestimabile del nostro territorio. Le iscrizioni sono già vicine a quota 200 e chiuderanno al raggiungimento dei 400 partecipanti.

Prosegue intanto anche il conto alla rovescia che condurrà la Scuola di Maratona Vittorio Veneto all’organizzazione dei due importanti eventi a cavallo tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, la Maratonina della Vittoria (19 marzo), che rinnoverà il fascino di una 21 km sulle strade del Vittoriese, e il Trail del Patriarca (26 marzo), che scatterà da Villa di Villa, frazione di Cordignano, per andare a svilupparsi, con due percorsi (25 e 10 km), nel suggestivo contesto delle Prealpi Venete.